Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Saloni

Vedi Tutte
Saloni

Mazda MX-5 RF, la roadster diventa targa

Mazda MX-5 RF, la roadster diventa targa

Presentata al al New York International Auto Show la nuova Mazda MX-5 “retractable fastback”. Il tetto si apre e si chiude in meno di 12” (il più veloce al mondo) con la pressione di un bottone e ad una velocità fino a 10km/h.

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

mercoledì 23 marzo 2016 09:09

ROMA - Mazda stupisce il Salone di New York con una nuova variante hard top della MX-5, ultima generazione di roadster giapponese attualmente disponibile con prezzi a partire da 25.300 euro: ecco la MX-5 RF, inedita declinazione targa disponibile in Europa con i motori della famiglia Skyactive 1.5 e 2.0 abbinabili a cambio automatico a manuale entrambi a sei marce. 

Mazda MX-5, la prova su strada

APERTURA RECORD - Nonostante i radicali cambiamenti nel design, MX-5 RF offre lo stesso spazio nel bagagliaio del modello dotato di soft-top, ma soprattutto consente di aprire e chiudere ilo tetto in meno di 12” (il più veloce al mondo) elettronicamente fino ad una velocità di 10km/h. 

EFFETTO ARTIGIANALE - Un’altra particolarità della RF è la selezione di tinte della carrozzeria, comprendente il Machine Grey, un nuovo colore premium sviluppato con una finitura lucida, ad alta densità, per dare l'impressione che il corpo del veicolo sia stato scolpito da un solido blocco di acciaio Mazda ha migliorato ulteriormente  la sua tecnologia di verniciatura Takumi Nuri originariamente creata per il colore Soul Red, classica tinta del marchio, per ottenere una finitura precisa e di alta qualità che sembra dipinto a mano da un maestro artigiano. Il sistema prevede tre strati di verniciatura che consistono di colore, riflettente e schiarente. Lo strato riflettente, contenente scaglie di alluminio estremamente sottile, ad alta luminosità, assottiglia lo spessore durante il processo di essiccazione per circa un quarto. Questo fa sì che le scaglie si distendano mantenendo intervalli regolari tra una scaglia e ‘altra, per una finitura ad alta densità che dona all'intera superficie una incredibile lucentezza quando è illuminata e un piacevole look metallico. Il pigmento Jet Black, nel frattempo, viene utilizzato su entrambi gli strati, quelli riflettenti e il colore.

Articoli correlati

Commenti