Saloni

Vedi Tutte
Saloni

Napoli Motorshow, via alla prima edizione

Napoli Motorshow, via alla prima edizione

Dal 19 al 21 maggio prima edizione del salone dell'auto di Napoli. De Magistris: "Diventerà un punto di riferimento per il centro-sud"

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 12 aprile 2017 12:59

ROMA - “Un evento che a Napoli mancava e che siamo orgogliosi di ospitare, con l’augurio che sia solo la prima di tante edizioni”, con queste parole il sindaco Luigi De Magistris, ha commentato Napoli Motorshow, il salone delle auto e delle moto che andrà in scena per la prima volta dal 19 al 21 maggio alla Mostra d'Oltremare. “Abbiamo certamente tutte le potenzialità - ha proseguito il primo cittadino - e soprattutto la volontà per far sì che Napoli Motorshow diventi il punto di riferimento dei motori per il centrosud. Sono certo che il territorio risponderà positivamente ad un appuntamento di così ampio respiro”.

L’organizzazione MGF Events Management, con in testa Marco Galletti, già organizzatori di Supercar-Roma Auto Show. “L’esperienza di Roma ci ha spinto a cercare nuove realtà – ha evidenziato lo stesso Marco Galletti -. La scelta è caduta su Napoli che si è presentata con un biglietto da visita carico di entusiasmo coinvolgente”. Non si dimentichi infatti che “la città sullo sport risponde sempre alla grande, soprattutto perché è piena di giovani, tanti giovani”, ci ha tenuto a sottolineare il sindaco.

Protagoniste le supercar ma anche le ultime novità in fatto di Suv, ibride ed elettriche. Non sarà da meno lo spazio dedicato agli amanti delle moto, con importanti presenze in rappresentanza delle migliori case, ma anche tutto ciò che riguarda il custom, le naked, enduro, cross e ovviamente gli scooter. 

Testimonial d’eccezione sarà Giancarlo Fisichella, presente anche per incontrare il pubblico e gli appassionati, ha commentato: “Sono certo che sarà un’esperienza bellissima, considerando l’accoglienza che Napoli e il suo primo cittadino ci stanno riservando fin da ora. Personalmente credo, e mi auguro, che sia solamente la prima di tante edizioni”.

Articoli correlati

Commenti