Saloni

Vedi Tutte
Saloni

Volkswagen I.D. Crozz, l'elettrica diventa crossover

Volkswagen I.D. Crozz, l'elettrica diventa crossover

E' la declinazione crossover del nuovo progetto a emissioni zero che sta prendendo corpo a Wolfsburg e che arriverà sul mercato entro il 2020

Sullo stesso argomento

 Alessandro Vai

martedì 18 aprile 2017 17:38

ROMA - Ampiamente annunciata nei giorni scorsi, la terza Volkswagen completamente elettrica – per ora ancora sotto forma di concept – è stata presentata al Salone di Shanghai. Si chiama I.D. Crozz ed è la declinazione crossover del nuovo progetto a emissioni zero che sta prendendo corpo a Wolfsburg e che arriverà sul mercato entro il 2020. Le forme della carrozzeria sono quelle di un SUV-coupè a quattro porte, caratterizzate da enormi cerchi in lega da 21 pollici che potrebbero arrivare anche nella produzione di serie. In ogni caso, depurata di alcuni elementi tipici dei prototipi, secondo Volkswagen quest’auto è già praticamente pronta per circolare sulle strade di tutto il mondo.

AUTONOMIA - Lo dimostrano le caratteristiche tecniche e le prestazioni dichiarate, con i 306 CV di potenza forniti dai due motori elettrici che essendo montati ognuno su un singolo asse configurano una trazione integrale permanente. I 500 km di autonomia massima – ciclo NEDC – e i 180 km/h la rendono utilizzabile quotidianamente senza rinunce e per ricaricare l’80% della batteria occorrono solo 30 minuti, a patto che si disponga di una colonnina ultra veloce di quelle da 150 kW. Del resto non è un mistero che Volkswagen punti a vendere un milione di veicoli elettrici all’anno entro il 2025.

VOLANTE - Tra le altre novità di questa concept spicca la “volta” luminosa integrata nel tetto panoramico illuminato, cioè una tenda immaginaria composta da fasci di LED che si apre o chiude tramite comandi gestuali. A questo si aggiunge la modalità di marcia automatizzata I.D. Pilot, con il volante multifunzione che rientra nella plancia, fondendosi così con la strumentazione interamente digitale. Ciò significa che, in modalità di marcia automatizzata, la I.D. viaggia dunque in assenza del classico volante. Molto interessante, infine, la possibilità di usare l’auto come un punto di consegna per i corrieri, che possono essere autorizzati ad aprire il bagagliaio tramite una app personalizzata.

Articoli correlati

Commenti