Saloni

Vedi Tutte
Saloni

CES, con Magneti Marelli a Las Vegas si parla anche italiano

CES, con Magneti Marelli a Las Vegas si parla anche italiano

Connettività e proiettori con radar integrati: le novità Magneti Marelli al Consumer Electronics Show 2018

Sullo stesso argomento

 Pasquale Di Santillo

giovedì 4 gennaio 2018 15:42

ROMA - Senza scomodare l’Alto dei Cieli, al CES di Las Vegas, un po’ di luce arriva anche dall’Italia. E non solo perché delle 900 startups presenti in Nevada, per la prima volta 31 parleranno (anche) l’idioma di Dante grazie alla selezione fatta da TILT, Digital Hub promosso da Teorema e Area Science Park.

Ma perché, in tema di mobilità mettiamo in campo una delle eccellenze del nostro Paese, la Magneti Marelli che in Nevada presenterà novità importanti in tema di connettività e guida autonoma «per consentire ai veicoli di ”percepire” e connettersi con l'ambiente circostante, comunicare informazioni rilevanti a conducente e passeggeri e soddisfare requisiti rigorosi a livello di sostenibilità ambientale e sicurezza».

Si inizia con i nuovi proiettori con integrati radar e scanner laser Lidar, che al CES verranno installati su un veicolo di serie. Novità che permettono una riduzione dei costi di produzione e di peso, eliminando la necessità di ulteriori cablaggi e connessioni. Ma il leader elettronico italiano aggiungerà anche videocamere, sensori, dispositivi per le trasmissioni da veicolo a veicolo e da veicolo a infrastrutture (V2X). Per la gioia di Marchionne, Magneti Marelli propone anche un "mild hybrid" da 48 volt con motogeneratore BSG che sostituisce l'alternatore tradizionale e permette il recupero dell'energia in frenata, poi utilizzata per soddisfare le necessità del propulsore a combustione interna e per alimentare l'impianto elettrico della vettura.

Infine, per l’illuminazione Magneti Marelli propone moduli di dimensioni ridotte, fino a 84 pixel ad alta risoluzione, proiettori laser, gruppi ottici posteriori full LED, un prototipo di fanale con tecnologia OLED e infine uno schermo con tecnologia AMOLED nell'ambito interfacce Uomo-Macchina Avanzata. Pietro Gorlier, CEO di Magneti Marelli, sottolinea: «Il nostro know-how nel campo della tecnologia automotive aiuta a stare al passo con l'evoluzione industriale del settore, dal momento che offriamo soluzioni sia per i veicoli di oggi che per le auto del futuro. La nostra capacità di operare in modo trasversale tra le varie aree di business e di integrare diverse tecnologie a bordo del veicolo, per offrire la miglior esperienza possibile all'utente, è il nostro elemento distintivo».

Articoli correlati

Commenti