Salone di Francoforte

Vedi Tutte
Salone di Francoforte

Annuncio Smart al Salone di Francoforte: dal 2022 solo auto elettriche

Annuncio Smart al Salone di Francoforte: dal 2022 solo auto elettriche

Svolta green del marchio Mercedes alla vigilia del Salone. E in Italia si parte dal 2020

Sullo stesso argomento

 Pasquale di Santillo

martedì 12 settembre 2017 06:37

FRANCOFORTE - È la svolta della svolta, quella giusta e forse attesa al salone di Francoforte 2017, più green e tecnologico che mai: entro il 2022 la Smart diventerà un brand full electric in tutto il mondo. Nel senso che non verranno più prodotte Smart con motore termico ma solo a zero emissioni.

In Italia, in realtà, le ultime consegne di Smart con motore a combustione verranno fatte ad autunno 2019. Dal 2020 solo Smart elettriche. Lo ha annunciato in maniera ufficiale e definitiva, dopo alcune dichiarazioni nel pomeriggio e un annuncio nei giorni scorsi che nessuno aveva preso sul serio, Dieter Zetsche n.1 del Gruppo Daimler nel corso della Mercedes Night, anteprima spettacolare del salone tedesco che apre oggi agli operatori dell’informazione.

Questa scelta full electric per Smart può essere davvero la svolta per la progressiva conversione dell’automotive moderno verso una mobilità sostenibile. Perché si inserisce e aggiunge nell’attualissimo filone che vede Case e Governi impegnate nel cambiamento, ognuno alla sua maniera. E perchè dietro Smart c’è il colosso Daimler che all’annuncio Smart ha fatto seguire tutto il resto, sempre per bocca dell’uomo con i baffi quello che gli appassionati di F.1 avranno visto esultate ai box Mercedes alle vittorie di Hamilton: «Entro il 2022 - ha precisato Zetsche - Mercedes offrirà almeno 50 versioni elettriche dei suoi modelli - in pratica uno per ognuno di quello in gamma. E per sostenere un piano industriale di questa portata che parla di innovazione e sostenibilità investiremo 10 miliardi nei prossimi 10 anni, uno all’anno».

Perché se è vero che ora i margini di profitto con le vetture elettriche sono ridotti rispetto a quelle a motore termico, come dice sempre Zetsche..«è realistico ipotizzare un'auto elettrica agli stessi costi di quella con il motore a combustione entro il 2025».

A simboleggiare la svolta elettrica del Gruppo Daimler è stata svelata in anteprima la Smart VisionEQ Fortwo, che di fatto rappresenta la visione moderna di Daimler della mobilità urbana e del trasporto pubblico locale personalizzabile, a guida rigorosamente autonoma, flessibile ed efficiente. Una sorta di robotaxi o di carsharing automatizzato e reso ancora più funzionale dall’utilizzo degli strumenti social: va a prendere il cliente direttamente dal luogo dove è stato chiamato, capisce di chi si tratta dalla personalizzazione visibile su un display montato su quella che una volta era la griglia anteriore. Una sorta di tailor madre applicato alle city car in condivisione. Che, udite udite, si presenta per la prima volta senza volante e senza pedali per consentire all’utilizzatore di fare tutto quello che vuole mentre viene trasportato a destinazione. Elettrico e autonomo (oltre che condiviso): il futuro della mobilità sostenibile, stavolta sembra davvero più vicino.

Articoli correlati

Commenti