Salone di Ginevra

Vedi Tutte
Salone di Ginevra

Range Rover Velar: la nuova semplicità del lusso

Range Rover Velar: la nuova semplicità del lusso

Debutta al Salone di Ginevra l'inedita sport utility che si pone a metà tra Evoque e Range Rover Sport: arriva in Italia durante l'estate

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

giovedì 2 marzo 2017 13:31

ROMA – Quando gli uomini Land Rover si vantano di aver inventato il segmento dei Suv di lusso con decenni di anticipo sulla concorrenza, non si può dar loro torto. Era il 1970 quando la prima Range Rover venne lanciata sul mercato: capace di affrontare ogni terreno e situazione, compresa la Parigi Dakar, offriva al contempo un abitacolo non solo spazioso ma anche, per come lo definiremmo oggi, premium. 

La tradizione della prima Range si rinnova oggi con Velar, inedita sport utility presentata a Londra in attesa del grande debutto al Salone di Ginevra. Arriverà in Italia entro la fine della prossima estate, con prezzi a partire da 58.800 euro, andando a colmare il vuoto tra Evoque e Sport

Alla base del progetto la volontà di creare un modello scevro da orpelli, immediatamente riconoscibile come Range Rover e al contempo contemporaneo. Lusso essenziale, insomma, anticipazione dei futuri stilemi del brand. “Velar rappresenta oggi un esempio di design eccezionale ed irresistibile, grazie a volumi perfetti, superfici tese e possenti  ed un profilo affascinante."  Ha commentato Gerry McGovern, Chief Design Officer di Land Rover. 

Il design è valorizzato dalla tecnologia: i fari full-LED sono i più sottili mai apparsi su una Land Rover di serie, le maniglie a filo estraibili, sottolineano la esemplificazione delle forme del veicolo e contribuiscono al suo coefficiente aerodinamico di 0,32, il migliore mai ottenuto dal marchio. Il minimalismo di stile prosegue nell’abitacolo, dove il nuovo sistema di infotainment Touch Pro Duo,  che grazie a due touchscreen da 10" ha consentito di eliminare inestetici pulsanti. 

Lunga 4,82 metri vanta una scocca leggera e rigida grazie all’ampio uso di alluminio e ovviamente non teme l’off-road: Velar vanta una raffinata trazione integrale, sospensioni pneumatiche, una luce da terra di 251 mm (213 mm con sospensioni a molle), una profondità di guado di 650 mm (600 mm con sospensioni a molle) e i sistemi Terrain Response 2 e All Terrain Progress Control.

Velar sarà disponibile con sei motorizzazioni diesel e benzina, con potenze fino a 380 cavalli, tutte abbinate alla trasmissione automatica ZF ad otto rapporti e alla trazione integrale con Intelligent Driveline Dynamics.

Articoli correlati

Commenti