Salone di Parigi

Vedi Tutte
Salone di Parigi

Alfa Romeo Giulia, motori più potenti e la trazione integrale

Alfa Romeo Giulia, motori più potenti e la trazione integrale

Debuttano a Parigi la 2.0 Turbo benzina da 280 CV e 2.2 Diesel da 210 CV hanno di serie il cambio automatico a 8 marce e le quattro ruote motrici Q4.

Sullo stesso argomento

di Alessandro Vai

martedì 20 settembre 2016 14:51

ROMA - La gamma dell’Alfa Romeo Giulia continua a crescere diventando sempre più completa. Due nuovi motori e una inedita trazione integrale a cui corrispondono due nuove ma ben note sigle come Veloce e Q4. Entrambe contraddistinguono le due nuove versioni: 2.0 Turbo benzina da 280 CV e 2.2 Diesel da 210 CV che hanno di serie il cambio automatico a 8 marce. Le nuove Giulia Veloce debutteranno al Salone di Parigi e saranno ordinabili dal 29 settembre, con il prezzo della diesel che partirà da 50.500 euro. La Giulia, dunque, è cresciuta e ha una line-up completa ed equilibrata che è in grado di concorrere direttamente con quella delle rivali tedesche.

I MOTORI - Il nuovo motore benzina è un 2 litri 4 cilindri costruito interamente in alluminio che eroga 280 CV a 5.250 giri/min e 400Nm a 2.250 giri/min. Oltre al sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, spiccano il sistema di sovralimentazione "2-in-1" e l'iniezione diretta ad alta pressione da 200 bar. Il 2.2 Diesel sviluppa 210 CV a 3.500 gir/min e 470 Nm a 1750 giri/min. Costruito interamente in alluminio, utilizza il sistema d'iniezione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) con pressioni d'esercizio di 2.000 bar e il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica.

INTEGRALE Q4 - Il sistema Q4 della Giulia Veloce utilizza una scatola di rinvio – ha la frizione attiva e l’attuatore integrato - e un differenziale anteriore che gestiscono in tempi rapidi una coppia elevata e aggiungono solo 60 kg di peso.  La centralina monitora numerosi parametri - accelerazione laterale e longitudinale, di angolo volante e di velocità d'imbardata -  per prevedere le perdite di aderenza delle ruote. In condizioni normali, la trazione è posteriore, ma all'approssimarsi del limite di aderenza, viene immediatamente trasferito fino al 60% della coppia motrice all'assale anteriore. Inoltre, per avere la massima velocità di reazione, il sistema sfrutta un elevato sovraslittamento meccanico (fino al 2,5%) tra i due assali.

ALLESTIMENTO - All'esterno, la nuova Giulia Veloce adotta paraurti specifici, le mostrine delle porte in nero lucido, l'estrattore posteriore specifico che integra il doppio terminale di scarico e i cerchi in lega da 19 pollici a 5 fori. All'interno spiccano i nuovi sedili Sport in pelle disponibili in tre colori, il volante sportivo con impugnatura specifica e riscaldato, gli inserti in alluminio su plancia, tunnel centrale e pannelli porta e i fari allo Xenon. Debutta, infine, l’inedito colore Blu Misano.

ADVANCED EFFICIENCY All’inizio del 2017 arriverà la versione Advanced Efficiency (allestimento Business) che è spinta dal 2.2 Diesel 180 CV con cambio automatico e consuma solo 4,2 L/100 km a cui corrispondono 99 g/km di CO2. Il motore adotta una valvola EGR a bassa pressione, un intercooler aria-acqua, un circuito di raffreddamento secondario e specifici rapporti del cambio. Inoltre, grazie a una riduzione di circa 5 millimetri dell'altezza del corpo vettura e a cerchi in lega esclusivi (pneumatici 2015/60-16), il CX si è ridotto a 0,23. Le prestazioni sono comunque di livello: 230 km/h di velocità massima e 7,2" per accelerare da 0 a 100 km/h.

Articoli correlati

Commenti