Vintage car and bike

Vedi Tutte
Vintage car and bike

Al via la Coppa d'Oro delle Dolomiti

Al via la Coppa d'Oro delle Dolomiti

Gioielli d'epoca in quota con oltre 90 equipaggi al via da Cortina per l'edizione 2016 della gara di regolarità

Sullo stesso argomento

 

venerdì 22 luglio 2016 14:53

ROMA - Dopo l’appuntamento con le prove tecniche fissato di ieri è partita questa mattina da Corso d’Italia a Cortina la Coppa d’Oro delle Dolomiti 2016, con oltre 90 equipaggi provenienti da 15 paesi che si sfideranno su un percorso di più di 500 km che attraverserà Veneto, Trentino Alto Adige e Austria. Durante i due giorni di gara gli equipaggi passeranno lungo località di montagna nazionali e oltre confine quali: Dobbiaco, alle pendici delle Tre Cime di Lavaredo, San Candido, location di seguite serie televisive, la nota meta turistica austriaca di Lienz che ospiterà gli equipaggi per la sosta pranzo della prima tappa, il Passo Falzarego ed il Passo Valparola che saranno teatro della tappa notturna, Corvara in Badia, il Passo Giau in apertura di seconda tappa, Longarone, Belluno e molte altre località.  

FASTI ANTICHI - Al via della gara sono presenti veri e propri pezzi da collezione dell’automobilismo d’epoca. In particolare: la Fiat 514 Spider Sport Coppa delle Alpi del 1931, la Bugatti T51 Grand Prix del 1936, la Lagonda M 45 T8 Tourer del 1934 solo per citarne alcune. Come nella passata edizione sarà nuovamente in gara il Presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani a bordo di una Lancia Aurelia B 24 S Spider del 1957. “La manifestazione è tornata ai fasti delle origini – ha dichiarato Sticchi Damiani – e ciò è evidenziato anche dalla crescente valorizzazione delle partecipazioni alla corsa delle auto più prestigiose sui mercati internazionali”.

QUADRIFOGLIO - Nuovamente protagonista della competizione, in qualità di Presenting Sponsor, il marchio Alfa Romeo prenderà parte alla gara con una splendida Giulia TI Super del 1963, condotta dal famoso pilota Arturo Merzario e appartenente alla Collezione FCA Heritage, la struttura che coordina tutte le azioni dell'azienda nel mondo dell'automobilismo storico.

Un anno di Alfa Giulia

MOZZI BIACCA BIS? - A sottolineare il fil rouge che lega le vetture del passato e quelle di attuale produzione, il prezioso esemplare storico sarà accompagnato dalla nuova Giulia Quadrifoglio, apripista ufficiale della manifestazione. Tra i piloti al via vanno seguiti con particolare attenzione: Giordano Mozzi, vincitore due anni fa a Cortina, regolarmente al via con la moglie Stefania Biacca per tentare il bis, Giuliano Canè, plurivincitore della corsa, e il già citato ex pilota di F1 Arturo Merzario nuovamente a Cortina dopo l’esperienza dello scorso anno su un’Alfa Giulia TI Super del 1963. 

Articoli correlati

Commenti