Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A Spal, Semplici: «Ho sperato di vincere, rammarico per il risultato»
© ANSA
Stadio
0

Serie A Spal, Semplici: «Ho sperato di vincere, rammarico per il risultato»

Il tecnico biancazzurro: «Non tutti a Bergamo mettono la nostra personalità. Primo gol subito frutto di una disattenzione. Petagna? Ho grande rispetto per il suo passato»

BERGAMO - La Spal grida timidamente vendetta dopo essere sconfitta a Bergamo dall'Atalanta: "E’ stata una buona gara contro la squadra più in forma del momento - esordisce in conferenza stampa Leonardo Semplici - Non era semplice venire qua con la personalità che abbiamo messo in campo noi. Siamo partiti bene, per poco abbiamo fallito anche lo 0-2, ma alla lunga non siamo stati continui e soprattutto nella ripresa sono venute fuori le qualità dell’Atalanta, specialmente in attacco". L'allenatore commenta i singoli episodi: "Nell’azione del secondo gol con maggiore attenzione avremmo potuto fare meglio, ma la forza dell’Atalanta ha inciso sull’andamento del match. C’è rammarico per il risultato, ma resta la grande prestazione". Alcuni dei nerazzurri hanno fatto la differenza, Semplici sa bene quali: "Le giocate di Ilicic e altri giocatori che sono stati bravi ad andare via con forza. Noi siamo riusciti a limitarli per gran parte del tempo, ma sono comunque stati bravi a trovare le giocate vincenti”.

SUI GOL SUBITI - Una nota negativa sono i due gol presi su due ripartenze: “Specialmente il primo è frutto di una disattenzione. Serviva una copertura diversa su Zapata e sul cross siamo arrivati in ritardo. Se ho sperato di vincere a uncerto punto? Sì, perché la SPAL ha dimostrato di avere personalità e valori difficili da far vedere a Bergamo. Questo mi fa piacere, perché ci dice che stiamo andando nella direzione giusta, ma alla fine conta il risultato e al di là della prestazione dell’Atalanta abbiamo evidenziato qualche limite. Basta qualche errore di concetto per lasciare punti preziosi per strada“. Missiroli ha conquistato il ruolo in cabina di regia: “Ha dato continuità alla buona prestazione di domenica: sa adattarsi ad un ruolo già rivestito in passato. Sotto quest’aspetto sono sereno, ci sono anche Valdifiori e Schiattarella".

SU PETAGNA - Oggi il gol del vantaggio l'ha segnato Andrea Petagna, ex di turno: "Ho grande rispetto del suo passato, Bergamo l’ha fatto crescere. Io gli chiedo di stare più vicino alla porta e di sfruttare le sue caratteristiche. Sta facendo sue alcune dinamiche ed evidentemente a mister Gasperini serviva un tipo di giocatore diverso“. Da sottolineare anche la gara di Valoti: “E’ un giocatore che deve giocare, usando però sia il fioretto sia la spada. Se vuole diventare un giocatore importante deve dimostrare di avere le caratteristiche per fare tutte le fasi". Semplici conclude: "Lazzari? Sta passando un periodo complesso dovuto al problema alla caviglia che lo costringe ad allenarsi in maniera differente. Costa? Ha fatto buone cose, poi è stato superato in velocità ma ci sta, oggi abbiamo affrontato una squadra tecnicamente più forte“.

ATALANTA-SPAL 2-1: NUMERI E STATISTICHE

Vedi tutte le news di Stadio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola