Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calciomercato Fiorentina, Della Valle a Moena: «Non vendo Chiesa e Simeone»
Fiorentina
0

Calciomercato Fiorentina, Della Valle a Moena: «Non vendo Chiesa e Simeone»

Il patron: «Ogni giorno veniamo bombardati di grosse richieste»

FIRENZE -  Il patron della Fiorentina Andrea Della Valle è arrivato questa mattina al centro sportivo "Cesare Benatti" di Moena, insieme al presidente esecutivo Mario Cognigni e al club manager gigliato Giancarlo Antognoni, e con loro sta seguendo da bordo campo all'allenamento che la Fiorentina sta svolgendo in vista del test amichevole di questo pomeriggio contro il Verona. Andrea Della Valle era arrivato a Moena nel tardo pomeriggio di ieri, cenando poi con la squadra e lo staff tecnico gigliato e facendo successivamente una passeggiata in centro e ricevendo l'abbraccio caloroso dei tifosi viola presenti. 

SUL MERCATO - "Abbiamo già un ossatura importante, faremo qualche ritocco ma la squadra è già fatta. Secondo me questo progetto ha ancora tanto da dire. Ronaldo alla Juve? Farà bene al calcio italiano, sarà l'occasione per dare sempre più visibilità al nostro campionato, specie in paesi come l'Asia. Anche se dovremo stare attenti a non diventare troppo sparring partner". Lo ha detto Andrea Della Valle in visita alla Fiorentina nel ritiro di Moena (Trento) da dove ripartirà in giornata. "Noi per fortuna abbiamo bilanci sani, senza questi non si va da nessuna parte - ha continuato il proprietario viola - e in questi anni siamo riusciti a fare meglio di società del nostro livello come il Torino, la Samp, il Genoa". Domani sarà un giorno importante perchè è attesa la sentenza del Tas sul caso-Milan in base alla quale la Fiorentina potrebbe essere ammessa alla prossima edizione dell'Europa league, a scapito del club rossonero. "Per come abbiamo giocato nel girone di ritorno, per la nostra situazione relativa ai bilanci, meriteremmo l'Europa anche se aspettiamo domani a pronunciarci - ha detto Della valle -, siamo pronti, abbiamo già un'ossatura importante, manca qualcosa che arriverà da qualche cessione. Di sicuro non venderemo i nostri gioielli e non mi riferisco solo a Chiesa ma anche a Simeone e ad altri per cui ogni giorno veniamo 'bombardati' di grosse richieste".

TUTTO SULLA FIORENTINA

Vedi tutte le news di Fiorentina

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola