Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A Parma, D'Aversa: «Troveremo un'Inter ferita nell'orgoglio»
© Getty Images
Parma
0

Serie A Parma, D'Aversa: «Troveremo un'Inter ferita nell'orgoglio»

Il tecnico ducale: «I nerazzurri fanno del possesso palla la loro arma migliore, per loro è normale vincere sempre. Noi dovremo essere equilibrati; ci saranno tutti meno Dimarco e Sierralta»

PARMA - Il prossimo avversario del Parma, l'Inter, è in crisi di risultati, ma il tecnico degli emiliani Roberto D'Aversa non abbassa la guardia: "Troveremo un’Inter ferita nell’orgoglio, guai a pensare di avere un impegno meno difficile del solito: i nerazzurri hanno un potenziale enorme, sta a noi fare sì che le difficoltà per l’Inter continuino in base anche a come interpreteremo la gara". Il Parma è reduce dall'eccezionale pareggio per 3-3 contro la Juventus schiacciasassi: “Contro la Juve per circa 20-30 minuti abbiamo fatto la gara che dovevamo fare, poi ci siamo abbassati e abbiamo subìto gol e altre situazioni, nella ripresa pur sotto con l’atteggiamento abbiamo rimediato una partita difficilissima, dobbiamo essere propositivi al di là del valore dell’avversario".

CHI GIOCA - D'Aversa poi si concentra su chi scenderà in campo nella gara del Tardini: "Sierralta e Dimarco non sono convocati, per il resto ci sono tutti. Gli ultimi arrivati? La settimana scorsa Diakhate ha giocato con la Primavera per fare minutaggio, Machin si è scaldato con la Juve. Entrambi possono già dare il loro contributo”. Importanti anche alcuni recuperi: "Fa piacere il fatto di avere delle scelte in tutti i reparti, Kucka sta raggiungendo la sua forma migliore, Stulac sta meglio e Scozzarella sta mettendo minuti nelle gambe. Noi dobbiamo essere bravi a restare equilibrati e mantenere entusiasmo nel lavoro settimanale qualunque sia stato il risultato nella gara precedente, dobbiamo ragionare su un obiettivo da raggiungere e ci vorrà una prestazione da parte nostra per fare punti contro l’Inter”.

SUGLI AVVERSARI - I nerazzurri hanno un potenziale, a volte inespresso, notevole: “L’Inter fa del possesso l’arma migliore, poi cerca di sfruttare le caratteristiche sui cross per Icardi che in area è tra i migliori d’Europa. Per un club come l’Inter è normale dover vincere sempre, affrontano tutte le gare per farlo, non è la situazione momentanea a poter cambiare le cose. Non trovo differenze tra il passato e il presente. Hanno un’esperienza che riesce far sopportare loro qualunque pressione, chi è stato chiamato a guidarla o a giocarci ha l’esperienza per non farsi influenzare dal momento. Importante sarà la compattezza dell’ambiente, è una partita difficile ma questi ragazzi hanno dimostrato che non sempre la superiorità iniziale non si è dimostrata sul campo”.

SEGUI LIVE PARMA-INTER

Vedi tutte le news di Parma

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola