Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tennis

Vedi Tutte
Tennis

Us Open, Seppi a testa alta: Djokovic deve sudare

Us Open, Seppi a testa alta: Djokovic deve sudare
© REUTERS

Nei sedicesimi il tennista altoatesino perde in tre set, ma per il numero uno al mondo non è una passeggiata (6-3, 7-5, 7-5)

Sullo stesso argomento

 

venerdì 4 settembre 2015 23:54

NEW YORK CITY - Avrà anche accarezzato per un attimo il sogno di battere l'unico big che gli manca, Andreas Seppi. Quando nel primo set Novak Djokovic gli cede il servizio, per un secondo, magari, avrà sperato nell'impresa. E invece, al momento, Nole risulta imbattibile, almeno per il tennista altoatesino, che subisce subito il controbreak e perde il primo set 6-3. Poi è una lotta ad armi (quasi) pari. Il serbo accelera sempre nel momento decisivo e chiude gli altri due set sul 7-5, raccogliendo gli applausi del pubblico di Flushing Meadows. Applausi, che almeno in parte, deve condividere con Seppi. 

Us Open, Seppi a testa alta: Djokovic deve sudare
© REUTERS

Nella notte italiana torna in campo, per il terzo turno, anche Fabio Fognini, opposto a Rafa Nadal. Per il 28enne ligure, numero 32, è una 'mission' meno 'impossible' di quella di Seppi contro Djokovic, ma pur sempre un ostacolo durissimo. Il fuoriclasse spagnolo, un anno più vecchio e 24 gradini più in alto nel ranking, è in vantaggio 5-2 nelle sfide precedenti, ma nel 2015 il bilancio è 2-1 per il campione di Arma di Taggia. Tra i big, nella quinta giornata del quarto e ultimo torneo Slam della stagione, in corso sui campi in cemento di Flushing Meadows, ha finora raggiunto gli ottavi il campione in carica, il croato Marin Cilic, n. 9 (6-7/5 7-6/1 6-3 6-7/3 6-1 al kazakho Mikhail Kukushkin).

Per Approfondire

Commenti