Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Australian Open: in finale Osaka e Kvitova, è sfida per il numero 1
© AP
Tennis
0

Australian Open: in finale Osaka e Kvitova, è sfida per il numero 1

La ceca ha dominato Danielle Collins. La campionessa dello Us Open ha eliminato Karolina Pliskova. Chi vincerà il titolo salirà anche in vetta al ranking

MELBOURNE - Petra Kvitova e Naomi Osaka si giocheranno il titolo all'Australian Open 2019 e il posto da numero 1 del mondo. La ceca, mai oltre il terzo turno negli Slam l'anno scorso, ha sconfitto Danielle Collins 7-6 6-0. Kvitova, che non era mai arrivata alla seconda settimana a Melbourne dalla semifinale del 2012, sfiderà per la prima volta la campionessa in carica dello Us Open che ha chiuso la striscia di dieci vittorie di fila di Karolina Pliskova. Con 56 vincenti e 30 errori, Osaka ha chiuso 6-2 4-6 6-4 diventando la prima giapponese in finale all'Australian Open.

Segui l'Australian Open 2019 in diretta

KVITOVA, TERZA FINALE SLAM - Kvitova non si ferma più. L'undicesima vittoria di fila le regala la terza finale Slam, la prima dopo il secondo trionfo a Wimbledon nel 2014. Ci ha provato Danielle Collins, che non aveva mai vinto un match in uno Slam prima di questo Australian Open. La due volte campionessa NCAA, trentanovesima giocatrice a centrare la prima semifinale Slam in carriera dall'Australian Open 2019 a oggi, sale in vantaggio di un break nel primo set. Ma Kvitova, in un match giocato col tetto chiuso per il troppo caldo dal 4-4 nel primo set, diventa la prima ceca in finale all'Australian Open dopo Jana Novotna nel 1991.

OSAKA FA TREDICI - Osaka, che punta a diventare la decima giocatrice a vincere Us Open e Australian Open di fila, la prima dopo Serena Williams nel 2015, conquista la tredicesima vittoria consecutiva negli Slam. Allunga a 59 la striscia di successi consecutivi dopo aver vinto il primo set: la giapponese non perde in rimonta dal quarto di finale di Tianjin del 2016 contro la russa Svetlana Kuznetsova. Sotto il tetto della Rod Laver Arena, ha arginato il ritorno di Pliskova che ha alzato notevolmente il suo livello di gioco nel secondo set. Determinante il break in avvio del terzo, che ha difeso con quella tranquillità che rimane la sua caratteristica migliore nelle fasi di maggiore pressione. In un match segnato da 76 vincenti e 51 errori combinati, Osaka ha chiuso con 15 ace e l'81% di punti vinti con la prima. La giapponese, che nei quarti aveva eliminato Elina Svitolina, ha completato così la settima vittoria in carriera contro una top 10. Solo a Indian Wells l'anno scorso ne aveva battute due in uno stesso torneo: alla fine vinse il titolo. La storia potrebbe ripetersi.

Vedi tutte le news di Tennis

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti