Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley

Vedi Tutte
Volley

Volley: A Monterotondo il volley è inclusione sociale

Volley: A Monterotondo il volley è inclusione sociale

Si è concluso con una grande e coinvolgente manifestazione il progetto "Giocare insieme – Volley Team Monterotondo e Il Pungiglione per l'inclusione sociale" che vede in campo insieme agli atleti della società eretina ragazzi con diverse disabilità

Sullo stesso argomento

 

giovedì 8 giugno 2017 18:25

MONTEROTONDO (ROMA)- Il progetto “Giocare insieme – Volley Team Monterotondo e Il Pungiglione per l’inclusione sociale” va in vacanza per questa stagione sportiva. Una pausa – causa estate – con la speranza e la volontà di poter ricominciare a settembre un impegno di solidarietà che tutta la società eretina considera fondamentale nel proprio percorso di crescita, educativo, umano e professionale. Insieme ai ragazzi e alle ragazze del Funambolo (Cserdi) della cooperativa sociale “Il Pungiglione” hanno giocato ogni giovedì mattina a pallavolo, presso il palazzetto dello sport di via Monviso della cittadina eretina.

La cooperativa da anni è molto attiva nel territorio di Monterotondo con le più svariate attività per le persone con disabilità: dal giardinaggio alla manutenzione delle strade, fino al servizio ristorazione e catering. Ed ecco lo sport. La pallavolo è entrata nella vita de "Il Pungiglione" regalando tante soddisfazioni a ragazzi e ragazze con disabilità di tipo intellettivo, psichico e cognitivo, perché questo è un gioco con spiccate finalità educative, in grado di sviluppare un forte sentimento di aggregazione e condivisione.

Da dicembre ad oggi, ogni settimana, a Monterotondo si sono condivisi sogni, passioni e momenti di grande divertimento. Per questo motivo la Volley Team, giovedì 8 giugno, ha voluto festeggiare l’arrivo dell’estate insieme a tutti i protagonisti: ragazzi e ragazze, operatori e familiari.

Nelle tradizionali partite insieme ai tecnici Laura Storno, Emiliano De Gattis, Irene Bello e Giammarco Zampana, hanno giocato anche giocatori e giocatrici del settore giovanile, in un vero e proprio evento inclusivo.

Il presidente della Volley Team Monterotondo, Giancarlo Alberto Bianchini, ha poi consegnato gli attestati di partecipazione ai membri del progetto, trovando entusiasmo ed emozione negli occhi di persone che ci hanno dimostrato – ancora una volta – quanto lo sport inclusivo sia motore di crescita per tutta la società e come attraverso la pallavolo si possono creare ponti e legami che restano nel tempo. L’evento si è concluso con una merenda e con il brindisi finale.

Articoli correlati

Commenti