Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Lagonegro si assicura Antonio De Paola

Volley: A2 Maschile, Lagonegro si assicura  Antonio De Paola

Lo schiacciatore laziale, classe 1988 per 192 cm, nell'ultima stagione ha giocato ad Aversa. Nella sua lunga carriera esperienze a Trento, Vibo, Isernia, Ortona, Atripalda, Roma e Cavriago

Sullo stesso argomento

 

sabato 1 luglio 2017 20:15

LAGONEGRO (POTENZA)- Antonio De Paola è della Rinascita Volley Lagonegro. Altro colpo di mercato per la società del presidente Carlomagno, che ha ingaggiato lo schiacciatore laziale, classe 1988 per 192 centimetri di altezza. Nato a Gaeta, De Paola nell'ultima stagione ha vestito la maglia dell’Aversa e ha alle spalle ben 11 campionati tra A1 e A2. Cresciuto nelle giovanili del Trentino, ha esordito ben presto nella massima serie per poi vestire casacche prestigiose quali quelle di Vibo, Isernia, Ortona, Atripalda, Roma e Cavriago.

Con l’ingaggio di De Paola inizia a definirsi il reparto degli schiacciatori, con il laziale che va ad affiancare il già confermato  Boscaini, in attesa di conoscere gli altri martelli biancorossi.

LE DICHIARAZIONI-

Paolo Falabella (Allenatore Basi Grafiche Geosat Lagonegro)- “E' un atleta completo, bravo in tutti i fondamentali; i suoi punti forti sono la ricezione e il muro, ma è un ottima giocatore anche in attacco e al servizio. E' la scelta giusta per la squadra che sta nascendo che sono sicuro sarà ripagata dalle prestazioni del giocatore".

Nicola Tortorella (Direttore Sportivo Basi Grafiche Geosat Lagonegro)- "De Paola  appartiene a quella categoria di giocatori importantissimi per dare l'equilibrio e la giusta chimica ad una squadra. A breve ufficializzeremo altri ingaggi – conclude Tortorella - manca meno di un mese alla chiusura del volley mercato e alla presentazione del calendario, vogliamo arrivare a questo appuntamento con una squadra ben allestita. Anche il prossimo si prospetta come un campionato di altissimo livello, con 24 squadre e nuovi criteri che prevedono ritmi incalzanti”.

 

Articoli correlati

Commenti