Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

A2 maschile

Vedi Tutte
A2 maschile

Volley: A2 Maschile, Play Out: Massa fa 1-1, Club Italia e Lagonegro sul 2-0

Volley: A2 Maschile, Play Out: Massa fa 1-1, Club Italia e Lagonegro sul 2-0
© Legavolley

I ragazzi di Monica Cresta e quelli di Falabella bissano il successo di Gara 1 e vedono la luce in fondo al tunnel. La formazione di Masini davanti al pubblico amico pareggia i conti con Reggio Emilia

Sullo stesso argomento

 

domenica 15 aprile 2018 19:07

ROMA-Sfide al calor bianco per evitare la retrocessione in Serie B. Dopo Gara 2 dei Play Out due formazioni Geosat Geovertical Lagonegro e Club Italia Crai si trovano in vantaggio 2-0 nelle rispettive serie mente fra Acqua Fonteviva Massa e Conad Reggio Emilia c’è perfetta parità, con una vittoria a testa.

Oggi Lagonegro ha vinto per la seconda volta al tie break su una Pag Taviano che comunque non mollerà la presa. Più netta la forbice tecnica fra gli azzurrini di Monica Cresta e la Messaggerie Bacco Catania, superata stavolta a domicilio con un nettissimo 0-3.  Prova d’orgoglio di Massa che stasera è riuscita a mettere sotto una Conad Reggio Emilia in evidenti difficoltà psicologiche nel dover affrontare le sfide da dentro o fuori per evitare la retrocessione.

LE TRE SFIDE-

MESSAGGERIE BACCO CATANIA - CLUB ITALIA CRAI ROMA-

Seconda, importante, vittoria del Club Italia CRAI contro la Messaggerie Bacco Catania nei play out di Serie A2 Maschile UnipolSai. I ragazzi di Monica Cresta oggi hanno disputato davvero una buona prova confermandosi come formazione sicuramente più in forma tra le due.
La formazione federale che si è imposta con un netto 3-0 (25-23, 25-22, 25-19) in trasferta, è stata schierata con Salsi in palleggio, Cantagalli opposto, Recine e Panciocco martelli, Russo e Cortesia centrali, Federici libero. Unica eccezione dunque rispetto a gara uno il rientro di Cantagalli che ha ripreso il suo posto nel sestetto ai danni di Motzo.
Gli azzurrini, tranne che nel primo set quando hanno dovuto recuperare un iniziale svantaggio, sono stati sempre in controllo della situazione riuscendo a gestire l’andamento di un match durante il quale hanno manifestato una sostanziale superiorità.
Durante il match, nel secondo parziale, tra gli isolani spazio a Piero D’angelo – DS della formazione catanese - che a 54 anni è stato schierato in palleggio.
Come detto la gara è stata sempre ben amministrata dai ragazzi di Monica Cresta che hanno comunque saputo ben gestire qualche piccolo momento di alti e bassi.
Tra le fila della formazione federale in evidenza Cortesia che ha chiuso il match con 12 punti, dietro di lui Russo con 11 e Cantagalli con 10.

IL TABELLINO- 

MESSAGGERIE BACCO CATANIA - CLUB ITALIA CRAI ROMA 0-3 (23-25, 22-25, 19-25)

MESSAGGERIE BACCO CATANIA: Tulone 1, Bonacic 10, Razzetto 9, De Santis 11, Zanette Mugnaini 4, Pizzichini 6, Pricoco (L), Spampinato (L), Torre 2, Reina 1, Sideri 2, D'Angelo 0. N.E. Chillemi. All. Puleo.

CLUB ITALIA CRAI ROMA: Salsi 0, Recine 6, Cortesia 12, Cantagalli 10, Panciocco 9, Russo 11, Rondoni (L), Federici (L). N.E. Sperotto, Biasotto, Baciocco, Ferri, Motzo, Mosca. All. Cresta. ARBITRI: De Sensi, Cavalieri.

NOTE - durata set: 32', 32', 23'; tot: 87'.

 GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO - PAG TAVIANO-

La Geosat Geovertical vince la seconda maratona contro la Pag Taviano, spuntandola, stavolta davanti al pubblico amico del Palalberti, ancora una volta al tie break. La serie a questo punto vede la squadra di Falabella avanti per 2-0 ma l’equilibrio fra le due formazioni è tangibile e la questione salvezza non è ancora chiusa.

Inizia con il piede giusto la Geosat-Geovertical e già nei primissimi scambi il tabellone registra 3-1. Bigarelli sbaglia al servizio e Copelli dal centro non si fa trovare impreparato (6-3). L’americano Holt e Copelli fanno la voce grossa è + 4 per i lucani 10-6, Licchelli è costretto a far sedere i suoi per 30 secondi. Al rientro, sul tappeto di gioco,  la Pag recupera lo svantaggio ed è subito parità 10-10. Il coach Falabella ferma il tempo.  Si riprende a giocare ma sono gli ospiti a trovarsi in vantaggio 12-14. Sono sempre Holt in diagonale e Copelli dal centro a ripristinare la parità. Nella fase centrale si gioca punto a punto, 17-16, alla fine è la Geosat-Geovertical a correre in vantaggio con un Taviano che commette errori  20-17. La ricezione perfetta per la Geosat-Geovertical sfiora il 50%. Ruiz sbaglia dagli 8 metri, Holt è imprendibile in diagonale, Bigarelli invade, i lucani viaggiano sul + 3 24-21. Licchelli ferma il gioco, al rientro è Holt ha chiudere il set per la Geosat-Geovertical.

L’inizio del secondo set è equilibrato 3-3. Fabi dal centro allunga sul punteggio8-6. Il gioco prosegue punto per punto, Holt viene murato e l’attacco di Roberti  finisce fuori 10-13, Falabella richiama alla base i suoi. Barajas manda la palla in out è parità sul 15mo. Boscaini timbra la seconda parità. Roberti scambia con Milushev, Holt attacca con la sua strettissima diagonale è nuovamente parità 18-18. Negli scambi finali Holt la getta fuori 20-22 e Mister Falabella ferma i suoi uomini per 30 secondi. Al rientro Boscaini fa provare alla Pag Taviano  il suo attacco, ma un secondo dopo manda out 21-24. Sono gli ospiti  questa volta a stringere il set.

Nel terzo inizia bene la Geosat, 3-1. Ruiz e Astarita non si capiscono in ricezisone è sempre +2 (7-5)si prosegue a suon di cambi palla, fino all’12 punto. Astarita sbaglia il servizio è sempre parità 15-15. Coach Licchelli chiama i suoi a sedersi, ma al rientro il muro di Milushev e Fabi porta in vantaggio la Geosat-Geovertical 18-15. Continua il gioco dei biancorossi con Fabi e Holt che metteno giù punti pesanti 21-16. Tavaino richiede time out. Il muro biancorosso è una serranda la Geosat- Geovertical vola 23-18, Taviano la spreca  in out e il bulgaro Milushev fa capire agli ospiti chi comanda.

Il quarto si parte in equilibrio 3-3. Sembra quasi l’inizio  del terzo con cambi palla tra le due formazioni. E’ la Pag ad allungare + 2 (7-9). Boscaini e Holt non ci stanno e fanno la voce grossa con attacchi da paura 10-12. Il Mister biancorosso invita i suoi a rifiatare con un time out. Entrano Giosa e Sardanelli al posto degli infortunati Fabi e Fortunato. Milushev non tiene l’attacco e Taviano allungfa a +3 (14-17). Boscaini non vuole cedere agli avversari bolla due punti consecutivi in diagonale. Giosa con dal centro spacca il campo avversario i pugliesi sbagliano l’attacco è parità nel finale 19-19. Maiorana entra al posto di Holt infornato. Il Taviano cerca di scappare 21-13  Falabella ferma il tempo. È sempre Boscaini ad imporsi alle giocate dei suoi avversari e si ripristina la parità sul 23mo. Sul punto decisivo, a ogni buon conto  Boscaini non riesce a trovare la riga ed il Taviano si aggiudica il 4 set. Serve il tie break decisivo.

Giosa viene murato, Milushev manda in out la diagonale è 0-2. Entra Amouah al posto di Milushev e e la parità viene subito ripristinata 3-3. Taviano ferma il tempo, al rientro i pugliesi la sprecano in out e Copelli dal centro non si fa trovare impreparato 5-4. Al cambio campo è Taviano in vantaggio, Piedepalumbo dagli 8 metri mette un po’ in difficoltà Kindgaard 7-9. Sta sera, il muro  della Geosat-Geovertical funziona alla grande, gli attacchi non passano, è vantaggio lucano 11-9. Ci pensa Bigarelli a mandarla fuori due volte consecutive 13-9. Giosa fa esplodere il Palalberti sul finale con un muro da manuale del volley e l’ultimo punto è un tripudio di bandiere biancorosse .

I PROTAGONISTI-

Paolo Falabella (Geosat Geovertical Lagonegro)- « Sappiamo che la serie sarà tutta così- le partite che abbiamo giocato fin ora contro Taviano- commenta Falabella- contro tre sono finite al tie break, questo vuol dire grande equilibrio. Noi in allenamento ci stiamo preparando per questo sappiamo di dover soffrire fino all’ultima palla dell’ultima partita ma stiamo reagendo bene ».

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO - PAG TAVIANO 3-2 (25-22, 22-25, 25-19, 23-25, 15-10)

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO: Kindgard 4, Boscaini 14, Fabi 5, Roberti 0, Holt 17, Copelli 11, Maiorana (L), Fortunato (L), Sardanelli (L), Amouah 0, Milushev 4, Leone 0, Giosa 7. N.E. All. Falabella.

PAG TAVIANO: Mariella 0, Ruiz 10, Torsello 7, Bigarelli 19, Barajas 8, Smiriglia 6, Astarita 10, Piedepalumbo 2, Klek 0, Percoco (L). N.E. Avelli. All. Licchelli.

ARBITRI: Nicolazzo, Talento.

NOTE - durata set: 37', 30', 28', 34', 15'; tot: 144'.

ACQUA FONTEVIVA MASSA - CONAD REGGIO EMILIA-

La Fonteviva c’è. Gara due dei play out è di Massa che vince, convince e si regala almeno la possibilità di giocare un’ultima volta al Mariotti tra due settimane. Una prova bella di una squadra che ha saputo far fronte anche all’assenza di Bolla. Giocando da gruppo vero e da squadra volitiva. Tutto quello che era mancato a Reggio.
Massa con Bolla non al meglio e quindi che si schierava con Leoni e Cuk in diagonale, Biglino e Quarta al centro, Silva e Calarco di banda e Bortolini libero. Risposta emiliana con Iglesias e Koraimann in diagonale, Bortolozzo e Ferrari centrali, Bellini e Ippolito in attacco e Morgese libero. Parziale a strappi con Massa subito avanti 7-4. Tempo Held. Fonteviva che allungava ancora (9-4) con Leoni in battuta ma che poi commetteva una serie di errori che riportavano Reggio prima in parità (9-9) e poi avanti con ottimo turno di servizio di Bellini (9-10). Ancora Massa ad accelerare (13-10) ma ancora Conad a recuperare (13-13). Era ancora la volta dei ragazzi di Masini a strappare (17-13) ma la poca continuità dei giocatori di casa teneva a contatto la Conad (18-16 e 20-19). Muro Reggio per la nuova parità (21-21). Magia di Leoni per il 23-22. Arrivo allo sprint. Era Cuk a chiudere di forza.
Inizio del secondo parziale equilibrato (4-4 e 7-7). Primo break a favore della Fonteviva (9-7) ma subito ricucito da Conad. Nuovo break sul 13-10 e tempo Held. Ancora gara a strappi con Fonteviva a cercare la fuga e Reggio a recuperare, anche grazie ai tanti errori dei ragazzi di casa. Conad sopra (14-15) e tempo Masini. Al ritorno in campo Biglino a pareggiare. Parziale punto su punto (17-17). Due muri della Conad portavano Masini al time out (18-20). Al ritorno in campo un errore al servizio di Reggio ed una parallela interna di Calarco per il 20-20. Massa poco continua e due errori per il nuovo break ospite (20-22). Ospiti sul 21-23. Cuk a ricucire, attacco e servizio (23-23). Bellini in diagonale per il set point ma poi all’errore al servizio. Ancora Reggio per il 24-25. Parità di Biglino che poi sbagliava il servizio a sua volta. Muro di Quarta per il 26-26. Cuk per il 27-27. Equilibrio che perdurava con due squadre che sbagliavano molto. Muro a uno Cuk e primo set point Massa (29-28). Tempo Held. Ancora parità con Massa che non riusciva a difendere. Ancora set point Conad su un brutto attacco Massa difeso e contrattacco vincente Reggio. Annullato. Ace Cuk e poi errore al servizio (31-31). Chiusura sul 33-31 con infrazione Conad.
Nel terzo Massa sopra (3-1) ma Conad a recuperare subito ed a sorpassare (4-6). Equilibrio sul 7-7. Parziale che era anche in questo caso combattuto. Massa sull’11-9 con il primo video check favorevole della serata. Conad subito a tornare in parità con due errori. Set a strappi e Biglino per il 13-11. Calarco per il più tre e tempo Held. Al ritorno in campo Cuk per il 16-13. Errore Koraimann quattro ma immediata reazione Reggio (17-15). Cuk a segno per riportare i suoi sul 19-16. Fonteviva che però non riusciva a scappare definitivamente (19-18) e tempo Masini. Al ritorno in campo fallo Massa e parità. A riportare sopra la Fonteviva era ancora Cuk (21-19). Calarco ad usare le mani del muro (22-19). Biglino a muro e Massa sul più quattro (23-19). Capitan Biglino per il 24-20. Chiusura con errore al servizio Bellini.

IL TABELLINO-

ACQUA FONTEVIVA MASSA - CONAD REGGIO EMILIA 3-0 (25-23, 33-31, 25-22)

ACQUA FONTEVIVA MASSA: Leoni 2, Silva 5, Quarta 6, Cuk 24, Calarco 9, Biglino 12, Briata (L), Bortolini (L), Bernieri Di Lucca 0. N.E. Briglia, Nannini, Dolgopolov, Bolla. All. Masini.

CONAD REGGIO EMILIA: Iglesias 2, Ippolito 6, Ferrari 5, Koraimann 15, Bellini 18, Bortolozzo 8, Raffaele (L), Held 0, Morgese (L), Bonante 0, Arienti 0. N.E. Sesto, Cester, Onwuelo. All. Held. ARBITRI: Giardini, Piubelli.

NOTE - durata set: 26', 35', 29'; tot: 90'.

I RISULTATI-

Acqua Fonteviva Massa-Conad Reggio Emilia 3-0 (25-23, 33-31, 25-22); (Serie 1-1)

Geosat Geovertical Lagonegro-Pag Taviano 3-2 (25-22, 22-25, 25-19, 23-25, 15-10); (Serie 2-0)

Messaggerie Bacco Catania-Club Italia Crai Roma 0-3 (23-25, 22-25, 19-25) (Serie 0-2)

Articoli correlati

Commenti