Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, a Potenza Picena arriva Stefano Gozzo
altro
0

Volley: A2 Maschile, a Potenza Picena arriva Stefano Gozzo

Il ventiquattrenne gigante patavino proviene dalla "cantera" della Kioene

POTENZA PICENA (MACERATA)- Il Volley Potentino ha annunciato l’ingaggio dello schiacciatore padovano classe ’94 Stefano Gozzo, gigante di 2 metri cresciuto nella “cantera patavina”. Grazie alla sua grinta, l’emergente veneto ha saputo capitalizzare le occasioni concesse con prestazioni degne di nota tra i big. L’atleta, nominato MVP della Finalissima dei Play Off Challenge persa al fotofinish dalla sua Kioene Padova contro Monza, ha subito risposto con grande entusiasmo alla chiamata marchigiana, intrigato da un ruolo di primo piano come laterale nel gruppo di Gianni Rosichini.

Una volta dimostrato il suo talento nelle giovanili bianconere, dal 2013 al 2015 Gozzo ha fatto parte della prima squadra padovana, sia tra i cadetti (vittoria della Del Monte® Coppa Italia Serie A2 e dei Play Off Promozione), che in SuperLega. Dopo due stagioni trascorse in serie B nel Valsugana Volley e nella Pallavolo Motta, Stefano è tornato alla base lo scorso anno mostrando il suo carattere e contribuendo a tenere alto il livello dell’allenamento di squadra. La GoldenPlast Potenza Picena e la prospettiva di un maggior minutaggio potrebbero favorire la consacrazione definitiva per il giocatore.

Ricco di interessi e reduce da un corso per la stampa 3D, il neo biancazzurro sa già tutto sul calore dei tifosi marchigiani grazie ai racconti dell’ex compagno di reparto Enrico Lazzaretto, che ha vestito la casacca del Volley Potentino nella stagione 2016/17.

Contestualmente all’arrivo di Stefano Gozzo dopo tre anni caratterizzati da mille emozioni, si separano le strade del Volley Potentino e dello schiacciatore Mirco Cristofaletti.

LE PAROLE DI STEFANO GOZZO-

« Nell’ultimo anno in SuperLega ho giocato moltissimo, ma mi sono anche tolto belle soddisfazioni. Per me questa sarà la prima esperienza lontano dalla mia regione e la affronterò con la volontà di dare un gran contributo alla nuova squadra. L’amico Lazzaretto mi ha parlato bene della sua parentesi in biancazzurro e so già che mi ambienterò in fretta. In SuperLega ho sempre dato il massimo anche in allenamento. Non ero titolare e in palestra avevo maggiori chance di mostrare le mie giocate. Continuerò a lavorare sodo e a sfruttare la potenza in attacco. Non vedo l’ora di incontrare i tifosi di Passione Biancazzurra, con cui nascerà di sicuro un bel legame!».

Vedi tutte le news di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti