Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, Potenza Picena punta sulle qualità del giovane Garofolo
© Legavolley
A2 maschile
0

Volley: A2 Maschile, Potenza Picena punta sulle qualità del giovane Garofolo

Il gigante classe '98 di Nettuno, proveniente dalla Materdomini.it, 202 centimetri d'altezza, è stato premiato miglior centrale alle recenti Finali Nazionali Under 20

POTENZA PICENA (MACERATA)- Giovane, forte e affamato di vittorie. Il gigante classe ‘98 di Nettuno (RM) Fabrizio Garofolo, 202 centimetri d’altezza, premiato miglior centrale delle Finali Nazionali Under 20 chiuse al secondo posto con la Materdominivolley.it Castellana Grotte (sconfitta al tie break dalla Lube Volley), sbarca alla GoldenPlast Potenza Picena ritrovando l’ormai ex avversario Jacopo Larizza, che da rivale per lo Scudetto giovanile diventerà compagno di reparto.

Il nuovo innesto per la squadra di coach Gianni Rosichini ha già macinato esperienza in Serie A2 UnipolSai, prima con il Club Italia, società che lo ha svezzato grazie ad allenatori del calibro di Mario Barbiero e Bruno Morganti, poi nella stagione 2017/18, caratterizzata da un ottimo minutaggio, con la Materdominivolley.it Castellana Grotte di Maurizio Castellano, capace di centrare la permanenza nella categoria al turno preliminare dei Play Out Salvezza contro la Conad Reggio Emilia.

Grazie alle sue qualità, Fabrizio si è messo in mostra fin da giovanissimo entrando a far parte della selezione nazionale allievi e guadagnandosi la convocazione per un collegiale Under 21. L’atleta, abituato a vivere lontano da casa, è curioso di scoprire le Marche.

Contestualmente all’arrivo di Garofolo la società marchigiana ha annunciato la fine del rapporto con il centrale umbro Luca Bucciarelli.

LE PAROLE DI FABRIZIO GAROFOLO-

« Sono contento per quanto fatto finora e per lo spazio avuto a disposizione nella passata stagione. L’approdo a Potenza Picena è un ulteriore step nella mia crescita, accelerata in questi anni dalle esperienze sportive. In puglia i consigli di Patriarca sono stati preziosi e adesso non vedo l’ora di confrontarmi con altri atleti eccellenti come Monopoli e Paoletti. Ce la metterò tutta per ripagare la fiducia del tecnico Rosichini e per far vivere belle emozioni ai tifosi. Di me basta sapere due cose: non mollo mai e do sempre il massimo in campo ».

Vedi tutte le news di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti