Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, il libero Frigo a Gioia Del Colle
A2 maschile
0

Volley: A2 Maschile, il libero Frigo a Gioia Del Colle

La squadra allenata da Passaro punta sul giovane veronese cresciuto sotto la guida di Andrea Giani e Nikola Grbic

GIOIA DEL COLLE (BARI)- Sarà Thomas Frigo a guidare la linea difensiva della Gioiella Gioia del Colle nella prossima stagione. Il libero di Soave, classe ’97, raccoglie così il guanto di sfida lanciato dal Real, candidandosi, nella sua prima avventura in serie A2, ad un ruolo chiave negli equilibri del sestetto che sarà affidato all’allenatore biancorosso Sandro Passaro.

LA CARRIERA-

Cresciuto nel settore giovanile della Polisportiva Zevio, Thomas mette subito in mostra tutto il suo talento, tanto da rivelarsi uno dei maggiori protagonisti della vittoria del Trofeo delle Province con la selezione U15 di Verona.
Gli osservatori della BluVolley non se lo lasciano sfuggire e lo inseriscono nella cantera veronese, con cui colleziona un campionato di U17, uno di serie D, uno di serie C e si guadagna la convocazione per il Trofeo delle Regioni nel 2013 (terzo posto finale per il Veneto).
L’anno in prestito al FresKo Volley (serie C 2014/2015) gli spalanca le porte verso il successivo triennio in SuperLega (dal 2015 al 2018, come secondo a Nicola Pesaresi ed Andrea Giovi) tra le fila della Calzedonia. Il nuovo capitolo in gialloblu porta in dote la vittoria di una Challenge Cup (2016) ed il completamento del suo percorso di maturazione sotto gli occhi attenti di due grandi allenatori come Andrea Giani e Nikola Grbic.

LE PAROLE DI THOMAS FRIGO-

« Gioia del Colle rappresenta una grande opportunità per me, l’occasione giusta che andavo cercando per il prossimo anno. Mi accingo a vivere questa nuova esperienza con grande entusiasmo. È la prima che affronto lontano da casa e sono consapevole delle responsabilità che mi aspettano. Non posso che ringraziare il Real per aver creduto in me. Farò tutto il possibile per non deludere le aspettative della piazza. Porto con me tutti i preziosi insegnamenti che, nel corso degli ultimi tre anni, ho ricevuto da grandi allenatori come Giani e Grbic. Con Giani ho lavorato tantissimo sulla tecnica, Lui è davvero un maestro in ogni fondamentale. Con Grbic ho imparato molti segreti sul come stare in campo e su quale atteggiamento avere nel corso del match. Vista la mia giovane età, ho ancora ampi margini di crescita. Sono qui per lavorare e mettere in mostra tutte le mie abilità. Non vedo l’ora di respirare l’aria adrenalinica del PalaCapurso. So che il pubblico gioiese si rivela spesso il settimo uomo in campo nelle partite casalinghe. Sarà davvero stimolante giocare in un palazzetto così caloroso – conclude -. La squadra che sta nascendo ha sicuramente ottime potenzialità. Essendo un roster nuovo, sarà necessario impegnarsi tanto per trovare, quanto prima, i giusti automatismi. Diventando un gruppo forte ed unito, potremo sicuramente dire la nostra in questo campionato ».

Vedi tutte le news di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti