Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, il gigante Maccarone a Livorno
A2 maschile
0

Volley: A2 Maschile, il gigante Maccarone a Livorno

Il ventiduenne calabrese, due metri di altezza, dopo una bella stagione a Potenza Picena, va a rinforzare posto 3 della formazione di Montagnani

LIVORNO- Un giocatore di talento e di gran fisico per l’Acqua Fonteviva Livorno che ha ingaggiato il classe ’96 Graziano Maccarone, centrale che risponde perfettamente all’identikit di giocatore che Paolo Montagnani chiedeva alla sua società. Nato, anagraficamente e pallavolisticamente, a Vibo Valentia è reduce da un’ottima annata a Potenza Picena. Ora arriva alla Fonteviva per sbocciare definitivamente e per affermarsi con la squadra toscana.

LE PAROLE DI GRAZIANO MACCARONE-

Graziano raccontaci il tuo approdo alla Fonteviva dopo la bella esperienza a Potenza Picena.

« L’anno passato è stata la mia prima esperienza lontano da casa ed è andata benissimo. Sono contento del campionato che ho disputato. Avevo la possibilità di un secondo anno a Potenza Picena ma non si è concretizzata. Avevo poi un’altra richiesta ma, avendo avuto ottime referenze sulla società e sull’ambiente, quando mi ha chiamato la Fonteviva non ho avuto dubbi. Mi hanno parlato bene sia della società che del tecnico Paolo Montagnani e quindi sono pronto per questa nuova avventura in Toscana ».

Tu giovane, arrivi in una squadra altrettanto giovane.

« Alcuni dei ragazzi che troverà alla Fonteviva li conosco per averci giocato contro e so che hanno qualità importanti. L’anno passato a Potenza Picena eravamo altrettanto giovani ma avevamo la voglia giusta di lavorare e di emergere ed abbiamo fatto bene. I risultati si raggiungono tutti assieme, lavorando di squadra. Se sapremo fare questo, se sapremo essere uniti, anche e soprattutto nel lavoro in palestra, potremo fare cose importanti ».

Paolo Montagnani ha sempre detto che avrebbe voluto una squadra soprattutto fisica. Tu rientri a pieno nella categoria dei giocatori fisici.

« La fisicità nella pallavolo moderna è un prerequisito importante. La tecnica è fondamentale ma è un aspetto su cui puoi lavorare per migliorarla. La fisicità è invece una qualità che hai già ».

Hai giocato molto al Sud dove il pubblico è tradizionalmente caldo. Cosa ti aspetti dai tuoi nuovi tifosi della Bastia di Livorno?

« Il pubblico conta moltissimo. Il calore che ti può trasmettere un palazzetto quando giochi in casa alla fine dell’anno può valere diversi punti in classifica. E’ un aiuto fondamentale che però ci dovremo guadagnare noi giocatori con l’impegno e la voglia di fare. Il calore del pubblico non è scontato, dobbiamo conquistarlo ».

Adesso le meritate vacanze e poi al lavoro con la Fonteviva?

« Per come sono fatto io sono già stato anche troppo fermo. Ho voglia di ricominciare. Mi piace girare l’Italia con la pallavolo e non vedo l’ora di ricominciare con la Fonteviva ».

Vedi tutte le news di A2 maschile

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti