Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Coppa Italia, Perugia spegne Modena e vola in finale
© Legavolley
Coppe volley
0

Volley: Coppa Italia, Perugia spegne Modena e vola in finale

I Campioni d'Italia ribadiscono la loro superiorità sulla squadra di Velasco vincendo 3-0 (25-18; 28-26; 25-17) la prima semifinale e ora aspettano la vincente della sfida tra Civitanova e Trento per alzare per il secondo anno consecutivo il trofeo

BOLOGNA- La Sir Safety Perugia stacca il pass per la finale di Coppa Italia dominando la sfida con l’Azimut Leo Shoes Modena al termine della prima semifinale giocata oggi pomeriggio in una gremita Unipol Arena. La formazione Campione d’Italia ha ribadito la sua attuale superiorità sulla squadra di Velasco ed ora può attendere con serenità la sfida tra Cucina Lube Civitanova e Itas Trentino che designerà l’avversaria di domani.

I Blocks Devils, organizzati da De Cecco e trascinati da Leon e Atanasijevic, sono partiti subito forte ed hanno subito costruito un gruzzoletto di punti di vantaggio nel primo set che Modena ha cercato di colmare ma Zaytsev e Urnaut sono apparsi meno efficaci dei loro dirimpettai ed i muri non hanno funzionato a dovere. Perugia ha avuto modo di gestire la situazione sfruttando gli acuti dei propri giocatori più rappresentativi. Una bomba di Leon al servizio ha chiuso il parziale. Un 25-18 pesante per i gialloblu modenesi.

Si riparte e Modena prova a reagire. Holt e soci registrano la fase muro-difesa e si portano avanti, prima 7-3 poi 12-7 grazie ad un muro di Anzani che stampa le mani in faccia a Leon. Con pazienza Perugia si rimette in moto. Hoag entra e mette a segno un ace.  Lanza sancisce il pareggio (16-16). Poi è punto a punto fino all’esaltante finale. Fabio Ricci fa pesare la sua forza a muro ma Zaytsev risponde in attacco da par suo.  L’errore finale proprio dello Zar sancisce il 2-0, 28-26 per la formazione di Bernardi.

E’ probabilmente la botta decisiva per Modena che comunque all’inizio del terzo, costellato da tanti errori soprattutto in battuta, tiene la partita in bilico fino all’8-8. Un murone di Podrascanin, seguito da un ace di Lanza, da un'altra conclusione vincente dell’ex Trento e da un block di Leon, scavano il decisivo break per Perugia (13-8). Poi è un monologo umbro, tutto facile fino alla fine con l’Azimut che si sfalda progressivamente. La punizione è severa, con una botta di Atanasijevic murata fuori i Block Devils chiudono 25-17, che vale un netto e disarmante 3-0 che porta in finale.

I PROTAGONISTI-

Massimo Colaci (Sir Safety Perugia)- «Siamo contentissimi per la vittoria e per la prestazione. Abbiamo approcciato benissimo alla gara, siamo entrati concentrati e determinati.  La chiave del match è stata il secondo set  nel quale siamo andati sotto ma non abbiamo mollato e siamo tornati in partita. I nostri attaccanti hanno fatto la differenza. »

Simone Anzani (Azimut Leo Shoes Modena)- « E’ palese a tutti che nella nostra squadra c’è qualcosa che non va siamo un po’ vuoti. Nel secondo set siamo andati avanti cinque punti e non ci si può permettere di sprecare un’ occasione così. E’ normale che nel terzo set si possa perdere morale e concentrazione. Sono demoralizzato ed arrabbiato. Ora dobbiamo ritrovarci, recuperare le energie mentali per uscire da questa situazione ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – AZIMUT LEO SHOES MODENA 3-0 (25-18, 28-26, 25-17)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Lanza 9, Podrascanin 7, Atanasijevic 16, Leon Venero 10, Ricci 6, Seif 0, Colaci (L), Della Lunga 0, Piccinelli 0, Hoag 1. N.E. Hoogendoorn, Galassi. All. Bernardi.

AZIMUT LEO SHOES MODENA: Christenson 2, Urnaut 5, Anzani 4, Zaytsev 9, Bednorz 9, Holt 3, Benvenuti (L), Pinali 2, Rossini (L), Keemink 0, Pierotti 0, Kaliberda 0, Mazzone 0. N.E. Van Der Ent. All. Velasco.

ARBITRI: Cesare, Lot.

NOTE – durata set: 25′, 32′, 21′; tot: 78′.

Vedi tutte le news di Coppe volley

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti