Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Nazionale Femminile, l'Italia stecca la prima col Giappone
© Fipav
Nazionali volley
0

Volley: Nazionale Femminile, l'Italia stecca la prima col Giappone

Le azzurre, alla prima uscita stagionale, cedono a Busto Arsizio per 1-3 (25-23, 20-25, 22-25, 19-25) al cospetto della formazione nipponica

BUSTO ARSIZIO (VARESE)-Nella prima uscita ufficiale stagionale la nazionale italiana femminile di Davide Mazzanti è stata superata dal Giappone 1-3 (25-23, 20-25, 22-25, 19-25). Il test match del PalaYamamay, 2000 gli spettatori presenti, è stata l’occasione per le azzurre di testare il proprio stato di forma in vista della partenza per la Volleyball Nations League, fissata per sabato 12 maggio.
Oltre al ritorno di Serena Ortolani, si sono riviste in azzurro Ofelia Malinov e Miriam Sylla: entrambe assenti all’ultimo Campionato Europeo. Diverse poi le esordienti assolute mandate in campo dal ct Mazzanti: le centrali Rossella Olivotto, Marina Lubian, Sara Fahr e Beatrice Berti; le schiacciatrici Camilla Mingardi e Elena Pietrini.  
Durante il corso delle gara il tecnico marchigiano ha provato molte atlete a sua disposizione, variando spesso la formazione. Nel primo set l’Italia è riuscita ad imporsi sulle avversarie, mentre nel secondo il Giappone ha controllato il gioco. Dopo una partenza negativa le azzurre hanno tentato una lunga rimonta nella terza frazione, dovendo però cedere nel finale. Nella terza frazione ha faticato a reggere il ritmo delle avversarie e complici le tante battute sbagliate non ce l’ha fatta a prolungare il match al quinto.
Miglior marcatrice dell’incontro è stata Serena Ortolani con 20 punti, seguita da Rossella Olivotto 11 punti. Rispetto al Giappone l’Italia ha commesso molti più errori 37 a 18.
In avvio di gara la nazionale italiana si è schierata con Malinov in palleggio, opposto Ortolani, schiacciatrici Guerra e Sylla, centrali Olivotto e Lubian, libero Parocchiale.
Molto combattuto l’inizio, nessuna delle due squadre è riuscita ad allungare e la parità si è trascinata sino al (16-16). A rompere l’equilibrio sono state le azzurre, capaci di guadagnare un buon margine sulle avversarie grazie alla fase di difesa e contrattacco (22-19). Le giapponesi hanno provato a rientrare, ma l’Italia con in campo Cambi e Mingardi ha chiuso sul (25-23).
Nella seconda frazione sul 10-10 è stata la formazione nipponica da accelerare, mentre le ragazze di Mazzanti hanno accusato diversi passaggi a vuoto, perdendo terreno (12-17). Il ct tricolore si è giocato le carte Cambi, Mingardi e Fahr, ma le azzurre non sono più riuscite ad accorciare (20-25).
Pietrini e Lucia Bosetti sono state le novità della terza frazione, durante la quale il Giappone ha imposto subito il proprio passo (5-8). La nazionale italiana ha faticato a trovare un buon ritmo in attacco (10-17), ma con grande determinazione si è riportata a contatto (14-17). A fare la differenza è stato poi il muro tricolore che ha mandato in crisi le attaccanti nipponiche (18-18).  La parità, però, è durata poco perché la squadra asiatica ha replicato prontamente e si è imposta (22-25).
Gli aces di Lucia Bosetti hanno lanciato l’Italia nel quarto parziale, tuttavia le nipponiche hanno ribaltato velocemente la situazione (9-11). Una volta al comando il Giappone ha gestito il vantaggio, mentre le ragazze di Mazzanti hanno pagato a caro prezzo le tante battute sbagliate e hanno dovuto cedere (19-25).
Domani Italia e Giappone sosteranno un allenamento congiunto a porte chiuse al Pavesi, mentre giovedì (ore 20) a Brescia andrà in scena il secondo test-match.

I PROTAGONISTI-

Davide Mazzanti (Allenatore Italia)- « Tante cose provate in allenamento stasera non ci sono riuscite, ma a inizio stagione è assolutamente normale. Non dobbiamo avere fretta, ma continuare nel nostro lavoro. Il Giappone ha tenuto un buon livello per tutta la gara e questo ci ha messo in difficoltà. Prima dell’inizio della Volleyball Nations League abbiamo ancora diversi giorni per crescere di condizione ».

Serena Ortolani (Italia)- « Stasera abbiamo incontrato diverse difficoltà, ma in fondo ce lo aspettavamo. Il Giappone ha disputato una buona gara, mentre da parte nostra ci sono stati troppi errori. Sono convinto che questa partita ci servirà per crescere, nei prossimi giorni lavoreremo sodo per sistemare le cose che non hanno funzionato ».

IL TABELLINO-

ITALIA - GIAPPONE 1-3 (25-23, 20-25, 22-25, 19-25)

ITALIA: Malinov 4, Guerra 5, Lubian 2, Ortolani 20, Sylla 8, Olivotto 11. Libero: Parrocchiale. Cambi 2, Mingardi 6, Fahr 2, Pietrini 4, L. Bosetti 7, Berti. N.e: Orro, Spirito e Degradi. All. Mazzanti

GIAPPONE: Koga 8, Iwasaka 4, Ishii 6, Shimammura 8, Tominaga 1, Okumura 4. Libero: Inoue. Horikawa 7, Inoue 9, Kurogo 7, Tashiro 1, Akutagawa 5. N.e: Matsumoto e Yamagishi. All. Nakada

Spettatori: 2000. Durata Set: 27’, 27’, 27’, 25’.

Italia: 3 a, 21 bs, 14 m, 37 et.

Giappone: 4 a, 6 bs, 7 m, 18 et.

Vedi tutte le news di Nazionali volley

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti