Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Superlega, Zaytsev ha scelto Modena
SuperLega
0

Volley: Superlega, Zaytsev ha scelto Modena

Lo "Zar" ha sciolto le riserve: lascerà Perugia, dove ha appena vinto lo scudetto, per accasarsi alla corte della presidente Catia Pedrini e del tecnico Julio Velasco

MODENA- Ivan Zaytsev ha sciolto le riserve sul suo futuro: sarà un giocatore di Modena Volley. Dopo le polemiche dei giorni scorsi e le mille voci lo Zar ha deciso di lasciare Perugia, società con la quale ha appena vinto lo scudetto per accasarsi alla corte del Presidente Catia Pedrini e del tecnico Julio Velasco firmando un contratto della durata di tre anni. Ivan indosserà nel prossimo campionato la maglia numero 9 che lo ha accompagnato dall'inizio della carriera.

LA CARRIERA-

L’opposto, punto di forza della nazionale italiana, protagonista nel triplete conquistato da Perugia nella passata stagione, vanta nel proprio palmares uno straordinario argento olimpico a Rio 2016, un bronzo a Londra 2012, 2 argenti e un bronzo europei, 1 argento in Coppa del Mondo 2015, 2 campionati italiani, 1 Coppa Italia e 2 Supercoppe. Zaytsev ha vinto il premio come miglior schiacciatore nella Champions League 2017, miglior opposto nel Campionato Europeo 2015 e nella Coppa del Mondo 2015.

La presentazione riservata ai media di Ivan Zaytsev si terrà sabato prossimo alle 14 presso il Collegio San Carlo di Modena (in Via San Carlo 5), alle 15 si terrà l'incontro con i tifosi gialloblù presso il Temporary Store in Piazza Matteotti, aperto al pubblico.

IL SALUTO DI IVAN ZAYTSEV AI TIFOSI DI PERUGIA-

Lo "Zar" ha affidato ai social il suo saluto ai tifosi di Perugia.

« Questa storia non termina qui perché tutti noi che l'abbiamo vissuta la portiamo dentro e l'affetto che abbiamo costruito e ci siamo meritati rimarrà per sempre".

Ivan Zaytsev, lo schiacciatore che nelle ultime due stagioni ha giocato con la Sir Safety Conad Perugia, ha annunciato sui suoi profili in diversi social il suo addio al capoluogo umbro, « l'affetto rimarrà per sempre ».

Il campione spoletino, che a Perugia ha conquistato un bronzo e un argento in due Final Four di Champions, una Supercoppa, una Coppa Italia e uno scudetto, nel suo messaggio si è rivolto principalmente ai tifosi e all'allenatore Lorenzo Bernardi:

"E' stato un onore essere allenato da te, mi hai capito, mi hai guidato, mi hai ascoltato e mi hai domato ».

« Grazie a voi tifosi di Perugia -ha scritto ancora- per l'enorme affetto e il sostegno che mi avete dato anche quando certe situazioni o polemiche mi hanno tirato giù voi siete rimasti al mio fianco ».

Vedi tutte le news di SuperLega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti