Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Superlega, tutto facile per Trento contro Milano
SuperLega
0

Volley: Superlega, tutto facile per Trento contro Milano

La formazione di Lorenzetti si impone per Itas Trentino-Revivre Axopower Milano 3-0 (25-18, 25-16, 25-23) conquistando tre punti che la portano a solo un punto dalla vetta della classifica

TRENTO- Nel recupero della 10a giornata un Itas Trentino in stato di grazia vince in scioltezza il recupero che la opponeva alla Revivre Axopower Milano, che pure arrivava dal prestigioso successo sulla Cucine Lube Civitanova. La formazione di Lorenzetti ha dato una bella prova di forza davanti al proprio pubblico giocando un partita di grande intensità dinanzi alla quale gli uomini di Giani hanno opposto una convincente resistenza, per altro fine a se stessa, soltanto nel terzo set. Giannelli e compagni hanno avuto l’abilità di disinnescare Abdel-aziz  e di sfuttare al meglio le giocate in attacco di Kovacic, Lisinac e Russell che hanno fatto la differenza regalando a Trento tre punti di grande importanza che la porta ad un solo punto dalla capolista Sir Safety Perugia.

LA CRONACA DEL MATCH-

La cronaca del match. L’ingresso delle squadre in campo è preceduto dal giro d’onore dei Campioni del Mondo col trofeo iridato vinto il 2 dicembre 2018 a Czestochowa e dalla premiazione del Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti a Trentino Volley. Per la sesta uscita ufficiale della stagione di fronte alla BLM Group Arena, Angelo Lorenzetti riparte dal sestetto titolare: Giannelli in regia, Vettori opposto, Kovacevic e Russell in banda, Lisinac e Candellaro al centro, Grebennikov libero. Andrea Giani, tecnico della Revivre Axopower Milano, risponde con Sbertoli al palleggio, Abdel-aziz opposto, Clevenot e Maar schiacciatori, Piano e Kozamernik al centro, Pesaresi libero. L’inizio dei padroni di casa è bruciante, grazie all’ottimo impatto sul match di Kovacevic e Russell che spinge i gialloblù subito sul 6-2. Uros mette il bavaglio ad Abdel-Aziz ripetutamente, tanto che sul 9-4 Giani ha già speso entrambi i time out a propria disposizione. Milano prova in tutti i modi a reagire, ma i padroni di casa non lasciano spazio agli avversari per mano di un muro sempre più attento (13-8, 18-11) e ad un’energia straordinaria in difesa. Abdel-aziz prova ad invertire la rotta col servizio (22-16) ma è solo uno spunto personale che non impedisce agli iridati di vincere a mani basse il primo parziale (25-18).
Nel secondo set la contesa diventa decisamente più equilibrata, perché la Revivre Axopower alza l’intensità difensiva e risponde colpo su colpo con Clevenot e Abdel-aziz (5-4, 8-8). L’Itas Trentino non vacilla e anzi riparte, approfittando di un paio di sbavature di Maar, messo sotto pressione dal sistema muro-difesa trentino (13-10). In seguito sale in cattedra Kovacevic che in attacco fa quello che vuole (15-11 e 17-11) e per i gialloblù è tutto più semplice anche perché nel finale si scatena pure Russell al servizio (23-15 e poi 25-16).

L’Itas Trentino parte a spron battuto anche nel terzo periodo, guadagnando subito un discreto margine (4-2, 8-5) grazie all’efficacia del proprio servizio. Il margine aumenta ancora (12-6) quando va al servizio Lisinac, che trova pure un ace diretto e propizia altri due errori gratuiti milanesi. La Revivre Axopower si affida al solito Abdel-aziz per provare a tornare in partita e ci riesce (15-13) anche grazie al muro di Piano su Kovacevic. Il time out di Lorenzetti è provvidenziale, perché alla ripresa lo stesso Uros e Vettori fanno ripartire la macchina da punti gialloblù (17-13); Milano ha ancora benzina e si riporta sotto (21-20) prima di trovare con Basic la parità (22-22). Servono un ace del neoentrato Cavuto (24-22) ed il successivo attacco di Lisinac a chiudere la contesa (25-23).

I PROTAGONISTI-

Simone Giannelli (Itas Trentino)- « Abbiamo messo subito grande pressione sugli avversari, forse anche perché aver mostrato la Coppa del Mondo 2018 ai nostri tifosi non ci ha solo responsabilizzato ma anche galvanizzato. Sono contento perché abbiamo giocato una grande partita sull’onda dell’entusiasmo ma anche della consapevolezza dei nostri mezzi ».

Elia Bossi (Revivre Axopower Milano)- « Onore a Trento che ha meritato ampiamente la vittoria, ma noi non siamo stati lucidi ed abbiamo sbagliato molto. Dobbiamo dimenticare presto questa partita, perché ormai fa parte del passato, e proiettarci alla prossima sfida di domenica contro Vibo che mette in palio punti importanti. Analizzeremo i nostri sbagli per cercare di tornare presto a sorridere ».

IL TABELLINO-

ITAS TRENTINO – REVIVRE AXOPOWER MILANO 3-0 (25-18, 25-16, 25-23)

ITAS TRENTINO: Giannelli 3, Kovacevic 12, Lisinac 11, Vettori 9, Russell 11, Candellaro 6, Grebennikov (L), De Angelis (L), Cavuto 1. N.E. Nelli, Van Garderen, Codarin, Daldello. All. Lorenzetti.

REVIVRE AXOPOWER MILANO: Sbertoli 0, Clevenot 8, Kozamernik 2, Abdel-Aziz 11, Maar 5, Piano 5, Hoffer (L), Pesaresi (L), Basic 5, Bossi 1, Izzo 0. N.E. Gironi, Hirsch. All. Giani.

ARBITRI: Giardini, Puecher.

NOTE – durata set: 25′, 24′, 28′; tot: 77′.

MVP: Uros Kovacevic (Itas Trentino)

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 28, Itas Trentino 27, Azimut Leo Shoes Modena 26, Cucine Lube Civitanova 24, Revivre Axopower Milano 18, Vero Volley Monza 16, Calzedonia Verona 15, Consar Ravenna 15, Kioene Padova 15, Top Volley Latina 13, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 11, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 10, Emma Villas Siena 9, BCC Castellana 4

Vedi tutte le news di SuperLega

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti