Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley femminile

Vedi Tutte
Volley femminile

Volley: doping, la FIVB interrompe la sospensione di Antonijevic, ora spera anche Sylla

Volley: doping, la FIVB interrompe la sospensione di Antonijevic, ora spera anche Sylla

La giocatrice serba era stata per fermata per assunzione di clenbuterolo, stessa sostanza riscontrata nelle analisi dell'azzurra. Nuove analisi hanno dimostrato che la positività era dovuta al consumo di carne a Nanjing

Sullo stesso argomento

 

martedì 3 ottobre 2017 16:57

ROMA- Una notizia importante notizia rimbalza dalla Serbia in Italia, che potrebbe avere ripercussioni importanti sulla vicenda doping che ha coinvolto l’azzurra Miriam Sylla.

La FIVB ha infatti informato la Federazione Serba, l’Agenzia Antidoping della Repubblica di Serbia e Ana Antonijevic, di aver interrotto la sospensione dell’atleta, nazionale del suo paese, comminata a causa della positività al clenbuterolo riscontrata durante le finali del Grand Prix 2017. Un’analisi dettagliata ha dimostrato che il riscontro positivo di Antonijevic  era dovuto al consumo di carne a Nanjing, in Cina, durante il torneo.

In una nota diffusa dalla Federazione Serba si rende noto che FIVB trasmetterà il suo provvedimento all’ all’Agenzia mondiale antidoping (WADA), che prenderà successivamente le proprie decisioni merito.

Ana Antonijevic, secondo la decisione della Fivb, potrà riprendere l’attività e tornare a giocare per il club svizzero del Volero Zurigo.

Si spera ora in un analogo provvedimento per Miriam Sylla, che nella stessa occasione è stata trovata positiva per la stessa sostanza, e a sua volta sospesa dall'attività.

Articoli correlati

Commenti