Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, la capolista Mondovì sul campo di Ravenna

Volley: A2 Femminile, la capolista Mondovì sul campo di Ravenna

Mercoledì sera tutti in campo alle 20.30 per la 28a giornata. Brescia-Battistelli big match fra le inseguitrici, Cuneo ospita Caserta, Trento in casa con Orvieto

Sullo stesso argomento

 

martedì 6 marzo 2018 18:39

ROMA-Prosegue a ritmi incalzanti la Regular Season della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile. Mercoledì sera, con inizio alle 20.30, scendono in campo 16 delle 17 squadre del torneo ‘cadetto’ (turno di riposo per il Club Italia Crai) per disputare la 28^ giornata. Appena qualche giorno fa la LPM Bam Mondovì, ottenuta la vittoria per 3-1 sul campo della Battistelli San Giovanni in Marignano, è scattata in avanti in classifica, portandosi a +5 sulla prima inseguitrice. Le pumine restano in Romagna per affrontare la Conad Olimpia Teodora Ravenna, reduce dal ko di Olbia e affamata di punti Play Off: 

« Veniamo da una trasferta non buona, in cui abbiamo lasciato l’intera posta in Sardegna – Simone Angelini, coach di Ravenna, analizza la sconfitta della settimana scorsa a Olbia -. Contro Olbia non abbiamo offerto una prestazione all’altezza delle aspettative. Mondovì è una squadra molto forte. Hanno fatto la finale di Coppa Italia, sono primi in classifica staccati da tutti gli altri, hanno appena vinto a San Giovanni in Marignano. Probabilmente sono i più seri candidati alla promozione diretta. Contro di loro saremo a ranghi completi e cercheremo di fare punti e di dare il nostro 100%, ben consapevoli che nessuna squadra è imbattibile e che già in casa loro siamo stati capaci di strappare un punto. Dobbiamo stare ben concentrati e prendere in considerazione una partita per volta. Da qui a fine campionato possono cambiare tante cose, anche perché ci saranno molti scontri diretti ».

La Battistelli affronta il secondo scontro diretto consecutivo, facendo visita – al PalaGeorge di Montichiari – alla Savallese Millenium Brescia, che domenica si è bruscamente fermata a Trento ma che è potenzialmente a -4 dalla vetta. Archiviata la batosta rimediata sul campo di una vera e propria bestia nera, le bresciane di Enrico Mazzola si caricano in vista di questo entusiasmante match. Si preannuncia una sfida esaltante e complessa, in cui le leonesse dovranno dare il 101% per mettere alle corde le ospiti guidate da Stefano Saja, in grado di poter contare su bocche di fuoco come Zanette e Saguatti, come per altro fu all’andata quando Brescia riuscì ad imporsi con grande tenacia in un tie-break bellissimo.

Il terzo posto in classifica è attualmente occupato dalla Ubi Banca S.Bernardo Cuneo, attesa dal match interno contro la Golden Tulip Volalto Caserta a distanza di 10 giorni dall’ultimo match giocato. 

« Il turno di riposo è arrivato nel momento giusto e ci ha fatto bene – l’opinione di Tereza Vanzurova, opposto di Cuneo -, perché siamo tornate in palestra cariche e determinate per questo finale di stagione. Non vediamo l’ora di scendere in campo e da domani sera dovremo essere brave e concentrate in ogni partita, a partire da quella con Caserta. Stiamo entrando nella fase cruciale del campionato, in cui ogni punto è importantissimo. Noi dobbiamo guardare a noi stesse, continuare la nostra crescita come gruppo e conquistare più punti possibili dei 21 che restano in palio ».

Le rosanero di Arcangelo Madonna hanno lasciato strada a Marsala nell’ultima uscita: 

« Cuneo è una squadra lanciatissima verso i play off che può legittimamente ambire al sogno serie A1 – afferma Salvatore Campolattano, vice allenatore di Caserta -. Noi arriviamo a questo match dopo lo scivolone interno contro Marsala. Una sconfitta decisamente brutta sia nel risultato che nel gioco espresso per buona parte della sfida. Purtroppo si paga la scarsa esperienza del gruppo. Dobbiamo rialzarci ed evitare serate del genere. In ogni sfida bisogna dare il 101% provando sempre e comunque a fare il nostro gioco ».

Secondo appuntamento interno consecutivo per il Fenera Chieri, in crisi di risultati (6 sconfitte nelle ultime 7 partite) ma ancora stabilmente nella parte alta della classifica. Le torinese di Luca Secchi proveranno a ripartire contro la Bartoccini Gioiellerie Perugia, cercando di far fronte all’emergenza centrali: è notizia di poche ore fa l’ingaggio di Samantha Middleborn, statunitense classe ’90. 

« È stato molto difficile trovare una giocatrice in questo momento della stagione, e col mercato chiuso potevamo soltanto guardare all’estero – sottolinea il direttore sportivo biancoblù Max Gallo -. Tramite i nostri canali siamo riusciti ad arrivare a Samantha, libera e disponibile a venire. Siamo felici della scelta, è una centrale con buone caratteristiche di attacco e muro, adeguata al nostro progetto e ai nostri obiettivi a breve scadenza ».

Perugia, terzultima in classifica, vola verso il Piemonte con l’intenzione di guadagnare punti, per evitare di essere ulteriormente avvicinata da Marsala. 

« Incontriamo una squadra di alto livello che sta passando un momento non buonissimo – commenta Daniele Panfili, vice allenatore della Bartoccini – dovuto anche a dei problemi fisici di una delle centrali. Quindi le nostre avversarie saranno sicuramente vogliose di rifarsi subito per riprendere la loro corsa per i playoff. Dalla nostra parte, sappiamo che incontriamo una squadra più forte di noi e quindi dovremo giocare molto spavaldi. Non ci dobbiamo preoccupare più di tanto di vincere o di perdere ma dobbiamo giocare la nostra migliore pallavolo per poter mettere le nostre avversarie un po’ in difficoltà e vedere se possiamo sfruttare qualche loro piccola incertezza. E’ una partita per noi favorevole dal punto di vista psicologico. Non abbiamo nulla da perdere e giochiamo contro una squadra molto più forte. Cercheremo di metter loro un po’ i bastoni tra le ruote ».

Entusiasmo in casa Delta Informatica Trentino all’indomani del successo netto su Brescia. Avversario di turno delle gialloblù di Nicola Negro sarà un’altra formazione che sta attraversando un periodo di forma smagliante, una Zambelli Orvieto che nel ritorno ha letteralmente cambiato marcia, vincendo sette delle nove gare disputate ed arrendendosi solamente al cospetto di San Giovanni in Marignano e Brescia. Un match, dunque, tutt’altro che agevole per Moncada e compagne, desiderose di migliorare ulteriormente la propria posizione di classifica in vista dei playoff: le gialloblù, grazie ai risultati maturati domenica, hanno agganciato Chieri al quinto posto a quota 50 punti, allungando a +5 su Soverato. Le umbre, invece, occupano attualmente la nona piazza a quota 41 punti, l’ultima che vale l’accesso ai playoff promozione.

« Ci teniamo a confermare il nostro positivo momento di forma e a dare continuità alle ottime prestazioni offerte prima a San Giovanni in Marignano e poi contro Brescia – spiega coach Negro -. Siamo consapevoli, però, che andremo ad affrontare una squadra che rispetto al girone d’andata è cresciuta moltissimo, come testimonia il brillante rendimento mostrato nel ritorno. Orvieto ha trovato un assetto di gioco solido e redditizio ed è reduce da un successo prestigioso contro Soverato. Per centrare un risultato positivo sarà fondamentale riuscire a confermarci sugli standard mostrati nelle ultime due apparizioni ».

Impegno delicato per il Volley Soverato, che dopo due sconfitte consecutive contro Orvieto e Club Italia ha visto assottigliarsi il margine sul decimo posto, ovvero il primo al di fuori della zona Play Off. Le cavallucce marine di Leonardo Barbieri ospitano al PalaScoppa la Golem Olbia di Pasqualino Giangrossi, la quale in virtù di buoni risultati nelle ultime settimane ha scalato un paio di posizioni e ha portato a 8 le lunghezze di vantaggio sul penultimo posto.

« La vittoria contro Ravenna è stata il risultato del lavoro fatto sia dallo staff che dalla squadra – dice Marianna Iannone, schiacciatrice della Golem – certamente i nuovi innesti hanno portato sicurezza e confidenza ad una squadra che dall’inizio aveva fame di risultati, ma complici sfortuna ed infortuni navigava in acque pericolose. Siamo giustamente motivate a guardare in alto e pensare a fare più punti possibili per raggiungere la tanto sospirata salvezza che ci permetterebbe di affrontare quest’ultima fase del campionato in maniera più tranquilla, togliendoci solo soddisfazioni. Soverato arriva da una sconfitta nella scorsa giornata e vorrà riscattarsi prontamente in casa. Dal punto di vista tecnico, come sempre, la battuta deve essere la nostra arma primaria. Se riusciamo a mantenere la percentuale alta in fase di contrattacco sicuramente avremo delle chance per giocarci la partita ».

Penultimo posto occupato sempre dalla Sigel Marsala ma non più così lontano. Le siciliane di Francesco Campisi, dopo la fondamentale affermazione di Caserta, saranno di scena sul campo della P2P Givova Baronissi, che si è tolta lo sfizio di vincere a Chieri nonostante l’assenza del primo allenatore Castillo, sostituito in panchina dall’ex vice Cicatelli. 

« Bellissima prestazione a Chieri, in cui la squadra ha messo in campo ciò che le avevamo chiesto: grinta e determinazione – afferma Luca Castagna, vice presidente di Baronissi -. Tre punti che ci danno slancio e che ci permettono di vivere da protagonisti questo ultimo scorcio di stagione, come d’altra parte avevamo fatto per larghi tratti nei mesi scorsi, prima di un improvviso torpore che aveva assalito la squadra. Adesso sotto con i prossimi impegni, a partire dalla sfida al Marsala che sarà un osso duro ».

Chiude il programma il match tra Sorelle Ramonda Ipag Montecchio e Barricalla Collegno. Le vicentine si sono tolte una bella soddisfazione, imponendosi sul campo di Perugia e salendo a quota 22 punti, in una situazione più tranquilla; mentre le torinesi sono state sconfitte dal Club Italia e sono uscite dalla zona Play Off, ora distante due punti.

« Collegno sta facendo veramente una bella stagione – esordisce Marcello Bertolini, coach di Montecchio -. Ha mantenuto altissimo il suo livello di prestazioni con un gioco fatto di equilibrio con giocatrici molto complete che sanno fare un ottimo lavoro in prima linea ed in seconda, due nomi su tutte Agostinetto e la Schlegel che sono la massima espressione del bel gioco orchestrato da un allenatore che apprezzo molto. Noi affronteremo la gara con un po’ più di serenità, vista la vittoria strappata a Perugia, ma dovremo essere bravi a non avere i soliti blackout perché come detto Collegno è una squadra pronta e sarà lì ad aspettarci ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 28a GIORNATA-
Mercoledì 7 marzo, ore 20.30 

Savallese Millenium Brescia – Battistelli S.G. Marignano (Giardini-Piubelli)
Volley Soverato – Golem Olbia  (Guarneri-Scarfò)
Ubi Banca San Bernardo Cuneo – Golden Tulip Volalto Caserta (Mesiano-Selmi)
Delta Informatica Trentino – Zambelli Orvieto (Jacobacci-Bassan)
Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Barricalla Collegno (Sabia-Traversa)
P2P Givova Baronissi – Sigel Marsala (Noce-Verrascina)
Conad Olimpia Teodora Ravenna – LPM BAM Mondovì (Somansino-Dell’Orso)
Fenera Chieri – Bartoccini Gioiellerie Perugia (Armandola-Vecchione)
Riposa: Club Italia Crai

LA CLASSIFICA-

LPM Bam Mondovì 61; Battistelli S.G. Marignano 56; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 55; Savallese Millenium Brescia* 54; Fenera Chieri 50; Delta Informatica Trentino 50; Volley Soverato* 45; Club Italia Crai 43; Zambelli Orvieto* 41; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 39; Barricalla Collegno* 39; P2P Givova Baronissi 28; Golem Olbia 23; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 22; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 19; Sigel Marsala* 15; Golden Tulip Volalto Caserta* 8.
*una partita in meno

Articoli correlati

Commenti