Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

A2 femminile

Vedi Tutte
A2 femminile

Volley: A2 Femminile, nella 30a Mondovì riposa, Cuneo e Brescia tentano il sorpasso

Volley: A2 Femminile, nella 30a Mondovì riposa, Cuneo e Brescia tentano il sorpasso

La capolista resta a guardare. Le più immediate inseguitrici possono scavalcarla. Le ragazze di Pistola domenica sera cercano i tre punti a Baronissi, quelle di Mazzola ospitano domani Perugia in uno dei tre anticipi della giornata

Sullo stesso argomento

 

venerdì 16 marzo 2018 21:46

ROMA- Un’occasione ghiotta, per Ubi Banca S.Bernardo Cuneo e Savallese Millenium Brescia, quella che si presenterà nel weekend in occasione della 30a giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile. Con la LPM Bam Mondovì, attuale leader della classifica, a osservare il turno di riposo, per le due immediate inseguitrici ci sarà l’opportunità di effettuare il sorpasso in vista della volata finale per la promozione diretta in A1.

Prime a scendere in campo – sabato sera – saranno le lombarde di Enrico Mazzola, impegnate al PalaGeorge di Montichiari con la Bartoccini Gioiellerie Perugia, terz’ultima in classifica ma desiderosa di fare punti per allontanare lo spettro della retrocessione:

« Ragioniamo una partita alla volta, un set alla volta – predica calma e serenità Emanuele Catania, general manager di Brescia – abbiamo davanti a noi cinque partite con un calendario non impossibile ma nemmeno scontato. Inevitabile constatare che per raggiungere il primo posto serve approfittare del riposo di Mondovì e che Cuneo perda qualcosa per strada, magari in occasione di uno dei due derby piemontesi che disputerà fuori casa a Mondovì e a Collegno, altrimenti si fa dura per noi. Ma prima cosa pensiamo al nostro di percorso con serenità e determinazione, che non sarà così in discesa visto che Perugia, a discapito della posizione in classifica, è una signora squadra ».

« Sarà una partita abbastanza tosta – commenta il capitano della Bartoccini, Fiamma Mazzini – siamo preparate psicologicamente. Brescia è una bella squadra, completa in tutti i reparti e con un gioco fluido. Noi, chiaramente, cerchiamo punti da qualsiasi parte quindi andremo a giocarci un’altra finale, come tutte le partite che ci aspettano fino a fine stagione, sperando di riportare a casa qualcosa ».

Domenica pomeriggio la Ubi Banca S.Bernardo Cuneo farà visita alla P2P Givova Baronissi. Una trasferta lunga e insidiosa per le biancorosse, che dovranno dare continuità al buon momento di forma (cinque vittorie consecutive, le ultime quattro senza concedere nemmeno un set alle avversarie) per tentare l’assalto al primo posto. Facendo i conti con le irnine, cui mancano pochi punti per festeggiare l’aritmetica salvezza.

« Mi sono ambientata molto bene – dichiara Ludovica Guidi, centrale di Cuneo -, sono qui da un mese e mezzo e devo dire grazie alle mie compagne per l’ospitalità con cui mi hanno accolta. Ho avuto modo di conoscere Cuneo come città e di apprezzarla anche dal punto di vista sportivo, come dimostrano i sempre più numerosi tifosi che ci sostengono nelle partite casalinghe. Manca ormai davvero poco alla fine della regular season e dovremo essere brave e determinate in ogni partita, a partire da quella di domenica a Baronissi, squadra da non sottovalutare sia dal punto di vista tecnico che per l’atmosfera che si respira nel palazzetto, dove ho già giocato ad ottobre con la maglia di Brescia ».

Possono avvicinarsi alla vetta della classifica anche Fenera Chieri e Battistelli San Giovanni in Marignano, non ancora esclusi dalla lotta per la promozione diretta nonostante alcuni passi falsi negli ultimi tempi. A cinque giornate dal termine della regular season e quattro partite ancora da giocare, la qualificazione delle biancoblù ai play-off è vicina, ma non sicura. La prima occasione offerta dal calendario è la trasferta al PalaCollodi di Montecchio Maggiore contro la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, reduce dallo sgambetto alla capolista Mondovì.

« Siamo in un momento di uscita dal buio in cui abbiamo vissuto il mese scorso – sottolinea la schiacciatrice del Fenera Chieri  Anna Mezzi -. Arriviamo da due settimane positive e di buon lavoro in palestra. Ci stiamo preparando bene. Con Montecchio sarà una partita difficile. Sono una squadra grintosa che difende un sacco, che non bisogna assolutamente sottovalutare. Per noi è importante esprimere al massimo il nostro gioco per ottenere un buon risultato. Speriamo in una giornata positiva. Vogliamo i play-off e ce la metteremo tutta per entrarci ».

« Domenica affronteremo un’altra formazione che come Mondovì non dovrebbe lasciarci scampo, almeno sulla carta – esordisce Marcello Bertolini, coach delle vicentine -. Vista la bella vittoria ottenuta proprio con la capolista, abbiamo voglia di ripeterci cercando di invertire il trend che ci ha visto soccombere in casa più volte nel girone di ritorno. Il segreto per il prossimo match sarà l’approccio mentale, perché ti permette di reagire positivamente e rapidamente ai momenti di difficoltà che in partite con squadre così forti e così preparate ti devi aspettare ».

Il match tra Battistelli San Giovanni in Marignano e Barricalla Collegno è la ripetizione della semifinale dell’ultima Coppa Italia, che premiò le riminesi dopo cinque straordinari set. Le padrone di casa hanno ancora nel mirino il primo posto, più difficile a causa delle due sconfitte consecutive con Mondovì e Brescia, mentre il CUS è sui confini della zona Play Off:

« La vittoria della Coppa Italia è stata una soddisfazione grandissima per tutti noi – racconta Otello Battistelli, patron della squadra riminese -. Però adesso il pensiero deve essere rivolto principalmente al finale di campionato senza perdere quella concentrazione che aveva caratterizzato questa squadra fin dalle prime battute. Mi aspetto da queste fantastiche ragazze un epilogo scoppiettante. Collegno è una squadra ben organizzata ed imprevedibile in tutti i fondamentali e bisognerà lottare su ogni palla per portare a casa un bel risultato. Abbiamo bisogno dei tre punti ».

« Naturalmente il desiderio di prenderci una rivincita contro Marignano è molto forte – afferma coach Marchiaro -. Per quanto le avversarie non abbiano rubato nulla in quella semifinale, è innegabile quanto l’eliminazione dalla Coppa ci bruci ancora, soprattutto per le modalità con cui è avvenuta. La voglia di rivalsa non sarà comunque sufficiente da sola a portare a casa i tre punti: ci vorrà grande lucidità e dovremo studiare la partita in ogni suo minimo dettaglio. Lavoriamo intensamente per mettere a punto tutto questo e conosciamo bene l’importanza e la durezza della partita ».

In sesta posizione, frutto di una più che discreta continuità di rendimento e di risultati, la Delta Informatica Trentino, che si prepara a ospitare sabato sera la Sigel Marsala, formazione che, grazie ad un’evidente crescita di gioco e risultati mostrata nell’ultimo periodo, si è rimessa prepotentemente in corsa per centrare l’obiettivo salvezza, portandosi a due soli punti di distanza da Perugia. Successo, però, che serve anche alle gialloblù, determinate a blindare l’accesso ai playoff e a chiudere la regular season nella migliore posizione possibile di classifica. Dopo l’affermazione ottenuta domenica sul parquet della Bartoccini Perugia, la squadra ha ripreso a sudare agli ordini di Nicola Negro per preparare il match con Marsala. Così come è accaduto nelle ultime settimane, Negro potrà contare su tutte le effettive della rosa a propria disposizione.

« Stiamo attraversando un momento di forma positivo e ci teniamo a proseguire su questa strada – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino -. L’obiettivo principale è quello di archiviare rapidamente il discorso playoff, vogliamo terminare la regular season nel miglior modo possibile per poi concentrarci sulla fase decisiva della stagione. Affronteremo una squadra, Marsala, che verrà a Trento molto determinata, essendo tornata in piena corsa per agguantare la salvezza grazie ad una serie di prestazioni e risultati importanti. L’arrivo di una giocatrice di esperienza e qualità come Perry ha migliorato ulteriormente il loro roster e la squadra che affronteremo sabato sarà ben diversa da quella vista all’opera nel match d’andata ».

A quota 48 punti c’è il Volley Soverato, il quale per non rischiare di essere ripreso dal gruppo di quattro squadre in lotta per l’accesso alla post-season deve ottenere i tre punti nell’appuntamento interno con la Golden Tulip Volalto Caserta, ultima in classifica a 11 punti dalla quota salvezza. Impegno da non sottovalutare, non solo perché le cavallucce marine di coach Barbieri vivono un momento difficile – 3 sconfitte nelle ultime 4 uscite -, ma anche perché le rosanero di Arcangelo Madonna hanno dimostrato di saper tenere testa anche a squadre di prima fascia:

« Quella di domenica è una partita molto importante, un altro esame che noi dobbiamo superare a pieni voti per cercare di muovere la classifica in zona playoff – le parole di Alice Pizzasegola, palleggiatrice delle calabresi -; una classifica molto equilibrata che certamente darà sorprese fino all’ultima giornata di campionato. Caserta, come tutte le altre squadre, non deve essere sottovalutata e stiamo preparando questa partita con il massimo impegno in palestra per lasciarci alle spalle la sconfitta di Ravenna ».

Infine i due incroci potenzialmente decisivi per la qualificazione ai Play Off. Sabato al Centro Pavesi il Club Italia Crai ospita la Conad Olimpia Teodora Ravenna. La squadra di Massimo Bellano punta a riprendere subito il suo cammino dopo il passo falso della scorsa giornata a Cuneo: le azzurre si sono allenate intensamente e al gran completo già a partire da lunedì. Anche Sarah Fahr, che a inizio settimana aveva svolto lavoro differenziato per un fastidio al ginocchio, è tornata in gruppo e sarà regolarmente a disposizione per la gara di sabato, in cui il Club Italia dovrebbe dunque schierare la stessa formazione titolare delle ultime uscite.

« Abbiamo utilizzato la prima parte della settimana per analizzare la sconfitta di Cuneo – spiega il coach azzurro Massimo Bellano – e abbiamo ragionato insieme sia sull’approccio alla partita, sia sull’aspetto tecnico e tattico, tenendo sempre in considerazione l’elevata qualità dell’avversaria. Poi abbiamo voltato pagina per prepararci alla sfida con Ravenna, che sarà molto interessante: all’andata è stata una delle partite che ci hanno lasciato più rammarico, perché avremmo meritato di vincere ma qualcosa è andato storto al tie break. Penso che avremo tanta voglia di rifarci e potremo fare bene ».

Ravenna è reduce da due successi consecutivi in campionato, ma in trasferta non vince dallo scorso gennaio.

« Il morale è alto e le ragazze sono indirizzate verso la massima concentrazione – afferma Simone Angelini, tecnico della Conad -. Sono certo che, in maniera positiva, affronteremo le ultime cinque partite della regular season. Come ci siamo detti più volte, prenderemo in considerazione una partita per volta senza pensare a quella dopo. Personalmente credo che, dal punto di vista fisico, il Club Italia sia la squadra più forte del campionato perché vanta tra le sue fila le giovani migliori d’Italia, con un opposto e gli schiacciatori che saltano tantissimo e tirano molto forte e con centrali molto alte. Dal canto nostro dobbiamo prendere spunto da quello che hanno fatto alcune squadre contro di loro: cercare di servirci della battuta per staccare la palla da rete e soprattutto utilizzare la testa e la pazienza, perché la loro giovane età le porta a voler chiudere i conti al più presto ».

La Zambelli Orvieto, anch’essa a quota 44 come Collegno e Ravenna, proverà a sfruttare il turno casalingo per recuperare posizioni. Le tigri gialloverdi affrontano la Golem Olbia, allontanatasi dalla zona pericolosa della classifica grazie a due successi interni.

« Sono molto fiduciosa per i play-off, siamo consapevoli di aver fatto grandi cose fino ad ora e di poter raggiungere ancora buoni risultati – dichiara Ramona Aricò, opposta della Zambelli -. Domenica torneremo tra le mura amiche per affrontare Olbia, un’altra delle rivali che nelle ultime gare ha fatto bene. Si tratta di un’avversaria sicuramente tosta e bisogna affrontarla con la giusta attenzione e con il giusto entusiasmo, quello che fino ad oggi non ci ha mai abbandonato ».

A fronte di un rendimento interno divenuto eccellente da un mese a questa parte (quattro le vittorie consecutive maturate al PalAltoGusto) la squadra di Pasqualino Giangrossi deve cercare di correggere il tiro in trasferta, dove ultimamente ha faticato non solo sul piano dei risultati, ma anche su quello della prestazione:

« Sono due partite che non riusciamo a far punti fuori casa – afferma Eleonora Caboni, libero di Olbia – e questa, perché no, potrebbe essere la partita della svolta. Come sempre siamo pronte a giocarcela fino all’ultimo pallone. Tocca a noi mettere in campo tutte le forze possibili per provare a compiere l’impresa. Il nostro obiettivo primario è la salvezza, lo sappiamo bene, e vincere domenica ad Orvieto credo potrebbe darci ormai la matematica certezza di restare nella categoria. Loro sono una buona squadra, ma noi non siamo da meno e vogliamo provarci ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 30a GIORNATA-

Sabato 17 marzo, ore 17.00

Club Italia Crai – Conad Olimpia Teodora Ravenna (Serafin-Rossi)

Sabato 17 marzo, ore 20.30

Savallese Millenium Brescia – Bartoccini Gioiellerie Perugia  (Nicolazzo-Sabia)

Delta Informatica Trentino – Sigel Marsala (Caretti-Carcione)

Domenica 18 marzo, ore 17.00

Battistelli S.G. Marignano – Barricalla Collegno (Toni-Verrascina)

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – Fenera Chieri (Pecoraro-Cecconato)

Zambelli Orvieto – Golem Olbia  (Vecchione-Noce)

Volley Soverato – Golden Tulip Volalto Caserta (Di Blasi-Stancati)

P2P Givova Baronissi – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo (De Sensi-Morgillo)

Riposa: LPM Bam Mondovì

LA CLASSIFICA-

LPM Bam Mondovì 62; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 61; Savallese Millenium Brescia* 60; Fenera Chieri 56; Battistelli S.G. Marignano* 56; Delta Informatica Trentino 54; Volley Soverato* 48; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 44; Zambelli Orvieto* 44; Barricalla Collegno* 44; Club Italia Crai* 43; P2P Givova Baronissi 29; Golem Olbia 26; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 25; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 19; Sigel Marsala* 17; Golden Tulip Volalto Caserta* 8.
*una partita in meno

Articoli correlati

Commenti