Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, Pincerato palleggerà per Bolzano

Volley: A1 Femminile, Pincerato palleggerà per Bolzano
© Legavolley Femminile

La regista veneziana torna in Italia dopo una più che positiva stagione all'estero con la maglia della squadra rumena del Csm Bucarest

Sullo stesso argomento

 

domenica 3 luglio 2016 11:53

BOLZANO- Sarà Giulia Pincerato la custode delle chiavi del gioco del Neruda Volley Bolzano nella stagione 2016/2017. La palleggiatrice veneziana torna in Italia dopo una più che positiva stagione all’estero per vestire la maglia arancioblù bolzanina, rivestendo il ruolo di regista titolare. Classe 1987, Giulia Pincerato conosce benissimo il campionato di serie A1 per averci già giocato per cinque stagioni oltre ad aver militato diversi anni in A2 ed arriverà sulle rive del Talvera forte dello straordinario successo in Challenge Cup ottenuto nei mesi scorsi con la maglia della squadra rumena del Csm Bucarest.

« Giulia è una giocatrice che in passato è stata nostra avversaria e che si è sempre fatta ammirare positivamente – commenta Rudy Favretto, presidente del Neruda Volley Bolzano – quando abbiamo parlato con Salvagni del ruolo di palleggiatrice il suo è stato praticamente il primo nome che ci ha fatto. Conosce benissimo il campionato italiano e la realtà della serie A1, sono sicuro sarà un importante aiuto per tutto il gruppo ed anche per la società ».

Dopo gli inizi di carriera nel padovano è protagonista di una scalata che la porta in breve tempo dalla B2 alla serie A2, sempre con Padova, priima che altre società di primo piano della pallavolo italiana come Cremona, Sassuolo, Perugia e Parma non decidano di puntare su di lei. Dopo le positive cose fatte vedere a Villa Cortese, Giaveno e Forlì due anni fa il ritorno nel suo veneto, a Rovigo, dove in A2 è stata anche avversaria del Neruda. Prima di optare nella scorsa stagione per l’avventura estera in Romania dove, con Francois Salvagni alla guida, ha trionfato in Challenge Cup. Una coppia vincente che si ricomporrà ora a Bolzano.

« Parlando di Giulia – commenta il nuovo allenatore arancioblù – il primo aggettivo che mi viene in mente è “solida”. Si tratta, infatti, di una palleggiatrice molto solida e completa, ancora giovane perché non ha nemmeno trent’anni ma già dotata di una importante esperienza sia in serie A1 sia a livello internazionale. Tatticamente è una palleggiatrice molto intelligente, difende bene ed altrettanto bene si comporta a muro ed in battuta. Si tratta di una giocatrice molto concreta, capace di servire a ciascuna compagna intorno la propria palla preferita. Con Bauer, ad esempio, secondo me Pincerato è una palleggiatrice che per le sue caratteristiche si potrà sposare bene con le esigenze della centrale francese ».

Nel palmares di Giulia Pincerato oltre alla recente Challenge Cup c’è anche la Coppa Italia di A2 vinta nel 2007 con Sassuolo, due promozioni dalla A2 alla A1 con Parma e la stessa Sassuolo, oltre alla medaglia d’oro conquistata con la maglia azzurra negli Europei Juniores del 2004 e nelle Universiadi del 2009. In quella nazionale oro alle Universiadi di Belgrado Pincerato palleggiava per ragazze come Garzaro, Angeloni, Ortolani, Arrighetti, Stufi, Crisanti, Barcellini e Bosetti ed in una tirata finalissima superarono 3-2 la Serbia di Brakocevic, Ognjenovic e Nikolic.

               

Articoli correlati

Commenti