Volley A1 femminile

Vedi Tutte
Volley A1 femminile

Volley: A1 Femminile, la Pomì esonera Abbondanza, al suo posto Lucchi

Volley: A1 Femminile, la Pomì esonera Abbondanza, al suo posto Lucchi
© Legavolley Femminile

Dopo la sconfitta con la myCicero Pesaro la società casalasca ha affidato la squadra al tecnico ex Club Italia che fino a domenica ha svolto il ruolo di secondo

Sullo stesso argomento

 

martedì 14 novembre 2017 17:10

CASALMAGGIORE (CREMONA)- Due giorni di riflessone, dopo la batosta interna contro la myCicero Pesaro, poi la Pomì Casalmaggiore ha deciso di cambiare la guida tecnica della squadra, in evidente crisi nelle prime cinque giornate di campionato (una sola vittoria e tre punti in classifica). Al posto di Marcello Abbondanza sulla panchina delle casalasche da oggi siederà Cristiano Lucchi, che fino a domenica scorsa ha svolto il ruolo di vice-allenatore.

La società ha deciso di dare una sterzata nella speranza che la squadra possa avere una decisa sterzata di rendimento e torni in linea con i programmi e le aspettative della vigilia che in estate ha visto il club rosa investire in maniera importante sulla rosa di prima squadra.

CHI E' CRISTIANO LUCCHI-

Cristiano Lucchi nelle Stagioni 2015-2016 e 2016-2017 è stato primo allenatore del Club Italia, nel 2016 ha anche guidato la Nazionale italiana Seniores preceduto da un triennio come assistente di Marco Bonitta, prima di Davide Mazzanti.  Da luglio 2017 è alla VBC Pomì allenando prima la squadra di Sand Volley, vincendo lo Scudetto 2017 e l’All Star Game, poi prendendo in mano la squadra indoor ad agosto ha guidato la preparazione pre Campionato sino all’arrivo di Marcello Abbondanza.

LE PAROLE DEL NUOVO TECNICO-

« Dobbiamo ripartire dalla squadra intesa come giocatrici e staff. Ho incontrato prima di tutto i miei collaboratori per far capire a loro che in questo momento serve massima compattezza e coesione prima di tutto tra di noi e cercando di trasmetterli alla squadra poi nella riunione che ho fatto insieme al presidente. Partendo prima di tutto non focalizzandoci sulla classifica bensì sulla crescita tecnica e sul rendimento individuale, sul dialogo e il divertimento, sulla preparazione e il rendimento di squadra…più avanti incominceremo a pensare alla classifica e agli obiettivi che questa società si era prefissata sin dall’inizio. Ho piena fiducia su questo gruppo, dobbiamo accettare questo momento di difficoltà sapendo che può far parte dello sport ma ben consapevoli di uscirne grazie al potenziale che questa squadra ha ».

Articoli correlati

Commenti