Fiorentina contestata. Della Valle: «Chiedo scusa»

Tifosi infuriati dopo il 5-0 subito in casa contro la Juve. Il presidente viola: «Chiedo scusa ai tifosi, a Firenze, a nome di tutta la squadra: questa gara non doveva finire così, è stata una serata drammatica, io sono arrabbiatissimo e capisco la delusione della gente»

domenica 18 marzo 2012

FIRENZE - «Chiedo scusa ai tifosi, a Firenze, a nome di tutta la squadra: questa gara non doveva finire così, è stata una serata drammatica, io sono arrabbiatissimo e capisco la delusione della gente». Così Andrea Della Valle dopo il 5-0 rimediato contro la Juve che ha scatenato la rabbia dei tifosi. «Il futuro è domani, è la trasferta di Genova. A giugno penserò poi. Ora dobbiamo fare quadrato - ha aggiunto il patron viola al termine di due ore di confronto con i dirigenti, Rossi e la squadra -. Sono convinto che ne usciremo, anche se sarei un incosciente se non dicessi che non sono preoccupato». «È una sconfitta che brucia maledettamente, che non ha alcuna giustificazione - ha proseguito Andrea Della Valle -. I nostri tifosi non meritavano tutto questo. Forse in 11 contro 11 avremmo potuto gestire meglio la situazione, ma non è il caso di cercare di alibi». Il patron viola, visibilmente provato, ha annunciato che questa mattina si riunirà di nuovo con i suoi collaboratori per fare il punto. «Sto già pensando a ricostruire, ora però pensiamo a prepararci per i prossimi impegni e chiudere al meglio questa stagione - ha continuato Della Valle -. Bisogna rialzare la testa, uscirne fuori tutti assieme. Sicuramente abbiamo commesso degli errori, ma ora non è il momento di fare certe valutazioni». Il patron viola non ha escluso che la squadra possa andare in ritiro anticipato ma ha smentito il silenzio-stampa: «Io sono il presidente e devo prendere in mano la situazione, dobbiamo gestire al meglio questa settimana».

TIFOSI INFURIATI, SQUADRA E SOCIETA' CONTESTATI - E' durata oltre un'ora la protesta, davanti allo stadio Franchi, dei tifosi della Fiorentina, delusi per la pesante sconfitta interna contro la Juventus per 5-0. I supporter viola si sono radunati davanti ai cancelli della tribuna centrale contestando la società e la squadra con cori e slogan. La protesta si è svolta in modo ordinato davanti ad uno schieramento di polizia e carabinieri. I tifosi, inoltre, hanno aspettato, sempre davanti alla tribuna centrale, l'uscita dei giocatori e dei dirigenti della società viola, fischiando il pullman, che però era vuoto, della Fiorentina. Giocatori e dirigenti si sono allontanati dallo stadio a bordo di auto private. Gradualmente la folla dei tifosi delusi è diminuita e in poche decine sono rimasti poi presso lo stadio a commentare l'esito della gara criticando ancora la squadra, la società e i Della Valle. Regolare il deflusso dallo stadio dei tifosi della Juventus, scortati dalle forze dell'ordine ai pullman e alle auto con cui hanno raggiunto Firenze. Alcuni gruppi di tifosi juventini sono stati accompagnati alla stazione ferroviaria.

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

2 commenti

  1. 'Francesco Giordano
    'Francesco Giordanoalle 14:36 del 18/03/2012

    l'anno prossimo prendete zeman!!!!

  2. juventinoide
    juventinoidealle 11:46 del 18/03/2012

    I tifosi della Fiorentina non meritano i Della Valle alla Presidenza della Società! Hanno dimenticato che hanno rilevato la squadra negli inferi portandola dove si trova oggi e spendendo tanti milioncini. Fossi in loro li lascerei ancora al loro destino, facendoli tornare dove erano. Bella riconoscenza!!!

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv