Altre Notizie
0

Festa della mamma e dei ricordi

Un viaggio dentro le vite e dentro il dolore delle mamme. Un libro, una mano che ama lo sport e come rinascere

Festa della mamma e dei ricordi

ROMA - Si sono riunite nel salotto, di sei case diverse. Distanti, ma unite: da Firenze a Mantova fino a Rieti. Sono le sei mamme che hanno scritto lettere  figli e figlie che non ci sono più. Testi raccolti nel libro "'Lettere senza confini", ( Adv edizioni) curato da Gaia Simonetti, giornalista fiorentina, che si occupa, in particolare, di comunicazione del calcio legata a progetti sociali. Alla vigilia della festa della mamma, Stefania, Paola, Giovanna, Barbara e Laura e Stefy hanno letto la propria lettera in streaming. La loro frase è un supporto per questo tempo: «Abbiamo superato prove dure nella vita. Dal dolore,  andiamo avanti col coraggio verso la speranza».

Il libro, che ha permesso con la raccolta fondi, la consegna di due borse di studio ad Amatrice, ha contribuito ad istituirne altre, una per ogni figlio, destinatario della lettera. Per la festa della mamme, le sei mamme hanno rivolto un nuovo pensiero ai figli, ad Elena, Filippo, Lorenzo, Mauro, Michela ed un bimbo mai nato. Il libro ha incontrato altre mamme, si è  confrontato con centinaia di giovani, nelle scuole, nei teatri fino a partecipare come modello di scrittura autobiografica al Festival della Libera Università di Anghiari.
«Scrivere aiuta e fa ascoltare il cuore». Dicono le sei mamme. E soprattutto in questo tempo sospeso.

Tutte le notizie di Altre Notizie

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti