Al Museo “Andrea Fortunato” nuove opere

A Villa Matarazzo a San Maria di Castellabate la sala dei ritratti si arricchisce di altri volti iconici dello sport. Per rendere ancora più grande il ricordo del campione.
Al Museo “Andrea Fortunato” nuove opere
1 min

Nella suggestiva cornice della villa Matarazzo a Santa Maria di Castellabate, la sala dei ritratti del Museo del Calcio “Andrea Fortunato”, realizzata dal maestro Fernando Mangone, si arricchisce di nuovi dipinti e si anima con i volti iconici dei campioni che hanno scritto pagine indelebili nello sport più amato al mondo. Ogni pennellata di Mangone cattura l'intensità delle emozioni e la grandezza di quei momenti che hanno plasmato la storia dello sport.
Ciò che rende questo luogo ancor più speciale è la consapevolezza della storicità delle mura che lo ospitano. La villa Matarazzo, testimone di una vita vissuta e di una famiglia che ha lasciato un'impronta indelebile nel tempo, conferisce un'atmosfera unica a questa raccolta di ricordi sportivi. Un luogo che raccoglie e racchiude tutta la storia dello sport, trasformando la visita in un'esperienza che va oltre il calcio stesso, abbracciando la ricchezza delle vite che hanno contribuito a plasmare quel patrimonio indelebile.

Ph.Dario Di Sessa


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti