“Genitori Sportivi” domani fa tappa a Milano

Appuntamento alle ore 20.30: su il sipario presso il Cinema Orizzonte in piazzale Damiano Chiesa.
“Genitori Sportivi” domani fa tappa a Milano
3 min

Da Varese, a un passo dalla Svizzera, a Caltagirone, nel cuore della Sicilia. Passando per Seregno, Alessandria, Reggio Emilia, Caserta, Taranto. Prosegue senza sosta, e con sempre più numerose richieste da tutta Italia, il tour della Scuola Genitori Sportivi per formare “Mamme e Papà da Serie A”. Un evento di 90 minuti – una sorta di allenamento intensivo e interattivo per i diretti interessati – che ha già raggiunto oltre mille genitori. Creando nuova cultura sportiva, contro ogni forma di violenza e discriminazione. Diffondendo il Fair Play e la Gentilezza nello sport, contro le piaghe del “risultatismo” e del “campionismo”. Tutelando i bisogni dei bambini, contro l'emergenza del dropout.

Dopo gli ultimi “tutto esaurito” in Emilia e in Piemonte, la Scuola Genitori fa tappa a Milano, all’ombra di San Siro, ospite del Cda Villapizzone, realtà calcistica con oltre 400 ragazzi e ragazze tesserate che rappresenta un epicentro sport-educativo per l’intero quartiere.

Martedì 13, alle ore 20.30, su il sipario presso il Cinema Orizzonte in piazzale Damiano Chiesa, con la presentazione della “Squadra degli 11 genitori… sportivi?”.

Sul palco Alessandro Crisafulli, giornalista e manager sportivo, ideatore della Scuola Genitori Sportivi, una realtà nata nel 2023, che riceve numerose richieste da parte di club intenzionati a trasformare mamme e papà da potenziali “pericoli” in alleati consapevoli e risorse preziose.

In programma una serata contraddistinta dalle divertenti vignette di Matteo De Monte (che “schedano” i genitori ultras, allenatore, guardia del corpo, psicologo, ecc….) e i relativi video di Salvatore Auricchio e Simone Moleri. Un modo leggero, interattivo, coinvolgente per riflettere sui comportamenti a volte sbagliati ed eccessivi e su come invece i genitori possano accompagnare al meglio il percorso in campo e fuori dei propri ragazzi, affinchè sia più lungo e sereno possibile.

Ma non solo: ci saranno due ospiti : Gaia Simonetti, giornalista sportiva per dieci anni addetta stampa della Lega Pro, fair play manager e ideatrice del Premio Costruiamo Gentilezza (tra i premiati Guglielmo Vicario, Stefano Pioli, Claudio Ranieri e Anna Astori, madre di Davide) che racconterà come portare gentilezza e come si mette in risalto attraverso lo sport. Inoltre, insieme ai bambini e alle famiglie realizzerà un Alfabeto della Gentilezza contro tutte le discriminazioni nello sport, da dedicare a Mike Maignan e tutti coloro che ne sono stati vittime.

Sul palco salirà anche Francesco Tomasello, il più precoce talento italiano ad aver ottenuto un contratto da professionista all’estero, che dopo una carriera in giro per mezza Europa, fino all’esperienza al Borussia Dortmund, ha deciso di smettere ancora giovane per dedicarsi agli studi in Bocconi e, adesso, a ispirare con la sua storia le nuove generazioni e aspiranti imprenditori. Il bomber racconterà di quanto sia importante il ruolo, e il sostegno, dei genitori nella crescita, in campo e fuori.

Ad arricchire ulteriormente il programma, il reading “Spezzagli le gambe! - Testimonianze choc di casi di violenza a bordo campo” e la presentazione in anteprima di “Pentito – Ciò che conta davvero”, l’inno ufficiale della Scuola Genitori Sportivi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti