Aggiungi un posto al tavolo da ping pong

"Se non avete le racchette giocate con le ciabatte o con le mani e se qualche bulletto da spiaggia vi caccerà dal tavolo non dategli retta"
Aggiungi un posto al tavolo da ping pong
France (Radioimmaginaria)

Ogni settimana racconti e storie, continua la nostra collaborazione con gli speaker di Radioimmaginaria, la radio degli adolescenti e il network in Europa fatto, diretto e condotto da ragazzi tra gli 11 e i 17 anni

Dove vado al mare io il tavolo da ping pong è una sorta di monumento e per tutta l’estate ad ogni ora è occupato da giocatori di ogni tipo. Quelli che però mi stanno proprio antipatici sono i tipici campionissimi da spiaggia, spesso si portano addirittura la racchetta da casa e la loro specialità è andare in giro per il bar credendo di essere campioni del mondo. Beh, sappiate che in gran parte dei casi sono poca roba, ve lo dico io che gioco a ping pong da qualche anno. Forse non lo sapete ma il ping pong è un vero e proprio sport con le sue regole e per imparare bisogna allenarsi tutto l’anno. Io non sono un fenomeno e a volte anche i campionissimi da spiaggia mi battono ma se c’è una cosa che ho capito facendo questo sport un po’ strano è che a ping pong possono davvero giocare tutti e mi dispiace quando vedo un gioco nato per divertire, essere trasformato in uno sport ultra competitivo dove basta mandare la pallina oltre la rete per diventare campioni. Questa estate giocate anche se non sapete giocare, divertitevi anche con le racchette di legno mezze rotte, con le palline ammaccate, se non avete le racchette giocate con le ciabatte o con le mani e se qualche bulletto da spiaggia vi caccerà dal tavolo non dategli retta. Alla fne è proprio questo il bello del ping pong!

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti