Corriere dello Sport

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Spettacolo a La Rochette con il Cliff Diving

Domani in Francia prima tappa del tour europeo che il 13 settembre toccherà anche l'Italia, e in particolare Polignano a Mare. Per gli amanti dei tuffi in caduta libera che sfidano la gravità appuntamenti da non perdere.

 Andrea Ramazzotti

sabato 16 maggio 2015 13:10

MILANO - Il Red Bull Cliff Diving World Series torna in Europa e la prima tappa europea della stagione 2015 va in scena domani in una delle località più amate, La Rochelle. Il pubblico italiano amante dei tuffi in caduta libera che sfidano la gravità però attende in particolare quella del 13 settembre che incanterà Polignano a Mare, in Puglia. Dopo la tappa di apertura della stagione ospitata nella città di Cartagena in Colombia, la cittadina francese di La Rochelle, anche nota con il nome di “piccola scogliera”, accoglierà i migliori campioni del Cliff Diving al mondo per la quinta volta nei sette anni di storia delle World Series. Nel 2013 si è aggiudicato la vittoria della tappa di La Rochelle il campione Artem Silchenko, sotto gli occhi della più grande folla mai vista in un evento delle World Series: 70.000 spettatori. Chi vincerà quest’anno?

PRONOSTICI. Ripeterà l’impresa Artem Silchenko o sarà Gary Hunt, il quattro volte campione e aspirante al titolo, ad occupare il gradino più alto del podio? Hunt ha ricominciato la stagione con una sorprendente performance dalla piattaforma posta a 27 metri d’altezza, nella prima gara che si è tenuta nella regione caraibica della Colombia. Gary Hunt si presenta con la sicurezza di chi si è aggiudicato per 20 volte una gara delle World Series. La costa atlantica francese ha delle caratteristiche completamente diverse che potrebbero favorire qualcun altro, come ad esempio Artem Silchenko, l’atleta russo calmo e impavido. Silchenko è stato l’ultimo vincitore di un evento che si è tenuto alla torre Saint Nicolas, al quale si è presentato con grande sicurezza, fino a quando non ha perso la sua arma migliore (se ben eseguito): il pericoloso tuffo blind-entry. I migliori classificati alle passate edizioni tenutesi in Colombia, David Colturi e Orlando Duque, che in passato non sono riusciti ad aggiudicarsi la vittoria a La Rochelle, sono ora motivati più che mai a strappargli il titolo. La località ispira sensazioni positive anche per Blake Aldridge, l’ex olimpionico inglese che ha conquistato il suo primo podio alle World Series nel 2013 e che ha iniziato alla grande la nuova stagione con un quarto posto in Colombia.

DIFFICOLTA’ - Il Golfo di Biscay significa molto di più di una numerosa folla di spettatori, così come l’ex torre di difesa di Saint Nicolas non è solo la tappa più temuta dell’intera competizione. Gli atleti si tufferanno nelle gelide acque dalla piattaforma posta a 27 metri d’altezza e posizionata a circa 36 metri dalle catacombe della torre. Andrey Ignatenko, nel 2009, Gary Hunt, nel 2010 e nel 2011 e Artem Silchenko, nel 2013, sono i precedenti vincitori della tappa di La Rochelle. Quando sarà posizionato il cartello a 42 metri d’altezza e l’ex carcere a forma pentagonale diventerà il fulcro dell’evento, allora gli atleti si misureranno per la prima volta nelle gelide acque europee: un’ulteriore sfida per il tuffo acrobatico da un’altezza che equivale ad un edificio di otto piani. Oltre ai dieci atleti confermati, la seconda delle otto tappe vedrà la partecipazione di quattro wildcards; tra di loro ci sarà l’eroe nazionale Cyrille Oumedjkane, che non vede l’ora di dimostrare il proprio talento di fronte alla folle entusiasta, Anatoliy Shabotenko (UKR), Jorge Ferzuli (MEX) e il polacco Kris Kolanus. I meravigliosi tuffi a caduta libera di soli tre secondi, in cui gli atleti raggiungono una velocità di circa 85 km/h, saranno valutati da cinque giudici internazionali, guidati dall’esperto italiano Claudio de Miro.

Classifica dopo la 1° tappa
1. Gary Hunt | UK | 200
2. David Colturi | USA | 160
3. Orlando Duque | COL | 130
4. Blake Aldridge | UK | 110
5. Andy Jones | USA | 90
6. Artem Silchenko | RUS | 70
7. Miguel Garcia (wildcard) | COL | 60
8. Sergio Guzman (wildcard) | MEX | 50
9. Jorge Ferzuli (wildcard) | MEX | 40
10. Christian Arayon (wildcard) | COL | 30
11. Steven LoBue | USA | 20
12. Jucelino Junior | BRA | 10
13. Jonathan Paredes | MEX | 9

CALENDARIO TAPPE
25 Aprile | Cartagena, COLOMBIA
17 Maggio | La Rochelle, FRANCIA
30 Maggio | Possum Kingdom Lake, TX,USA
20 Giugno | Copenhagen, DANIMARCA
18 Luglio | S. Miguel, Azores, PORTOGALLO
15 Agosto | Mostar, BOSNIA ERZEGOVINA
13 Settembre | Polignano a Mare, ITALIA
26 Settembre | Bilbao, SPAGNIA

Per Approfondire