Doping, il 18 marzo udienze testimoni Fidal al Tna

Sono sette testi per otto atleti dei 26 deferiti per "eluso controllo"

ROMA - Si terranno il 18 marzo le udienze, presso la prima sezione del Tribunale nazionale antidoping del Coni, relative ai casi degli otto atleti Fidal compresi tra i 26 deferiti per "eluso controllo". Si tratta dei casi di Daniele Meucci, Fabrizio Donato, Daniele Greco, Ruggero Pertile, Silvia Salis, Anna Incerti, Andrea Lalli, Andrew C. Howe. A seguito delle prime udienze svoltesi il 9 e 11 febbraio scorsi, il Tribunale si era riservato di ascoltare "le persone informate dei fatti".

FOTO, ECCO GLI AZZURRI DEFERITI

Si tratta di Rita Bottiglieri, Loredana Zagara, Raffaello Leonardo, Bernardino Arrigoni, Giampiero Curti, Giuseppe Fischetto e, nel caso del solo Andrew C. Howe, di Renée Felton, madre dell'atleta. Tra le altre udienze calendarizzate dal Tna, il giorno 22 si svolgeranno quelle relative ai casi degli atleti Fidal, Galvan, Collio, Licciardello, Secci e Faloci, mentre il 24 marzo sarà la volta, tra gli altri, di Daniel e Gottlieb Taschler, rispettivamente biatleta accusato di uso di sostanze dopanti e del padre, reo, secondo l'accusa, di aver aiutato l'atleta. 

FARAH: «KENYA RISPETTI LE REGOLE»

Commenti