Corriere dello Sport

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Morta la triathleta tedesca Viellehner dopo l'incidente in bici in Romagna

Morta la triathleta tedesca Viellehner dopo l'incidente in bici in Romagna

Aveva 31 anni: il 15 maggio, mentre si allenava sulle strade romagnole, era stata agganciata da un tir e trascinata sull'asfalto. Donati gli organi

 

martedì 23 maggio 2017 20:11

ROMA - È morta all'ospedale Bufalini di Cesena Julia Viellehner, 31 anni, triathleta tedesca, rimasta vittima di un incidente stradale in allenamento al Passo delle Forche, nel forlivese, il 15 maggio. Era ricoverata nella stessa struttura di Nicky Hayden, il pilota di Superbike morto ieri. I suoi organi sono stati donati. Lo ha reso noto un comunicato dell'ospedale: "Si comunica che, alle ore 19.21 odierne, il Collegio Medico ha accertato il decesso dell'atleta tedesca Julia Viellehner, da lunedì 15 maggio ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva 2 dell'Ospedale Bufalini di Cesena, a seguito del gravissimo politrauma subito nell' incidente stradale occorso in quella stessa data. La Direzione dell'Azienda Usl della Romagna desidera ringraziare la famiglia, che ha voluto dare corso alla volontà manifestata in vita da Julia , acconsentendo alla donazione di organi e tessuti prelevati a scopo di trapianto terapeutico".

L'atleta tedesca era stata agganciata da un camion e trascinata sull'asfalto mentre si stava allenando in bicicletta con il compagno ed un amico. Nei giorni scorsi i medici del Bufalini le avevano amputato entrambe le gambe. Viellehener era in Romagna per prepararsi alla stagione. Il giorno prima dell'incidente aveva partecipare a Cervia (Ravenna) ad un Triathlon sprint piazzandosi seconda. In programma aveva anche la partecipazione alla Nove Colli di ciclismo - classica delle gran fondo che si corre con partenza e arrivo a Cesenatico - disputata domenica scorsa.

Articoli correlati

Commenti