Doping, Wada non riabilita l'antidoping russo Rusada

Lo ha deciso l'Agenzia mondiale antidoping, definendo l'organizzazione russa ancora "non conforme" al codice Wada
© AP

MOSCA (RUSSIA) - L'Agenzia mondiale antidoping (Wada) ha deciso di non reintegrare l'antidoping russo (Rusada), definendo l'organizzazione russa ancora "non conforme" al codice Wada. Così la Wada su Twitter. Il ministro dello Sport russo, Pavel Kolobkov, ha contestato la decisione, lamentando ragioni politiche per questa decisione e sottolineando che, nonostante tutto, "il dialogo continuerà". Per Kolobkov la partecipazione degli atleti russi alle Olimpiadi invernali coreane del 2018 non è a rischio. Così Interfax.

Commenti