La Dedaj "lancia" la pratica sportiva

La campionessa paralimpica mondiale nel 2017 è ambassador di Juice Plus+ che, con “Verso il Sol Levante”, incentiva la pratica sportiva. L'ultima donazione a Briantea84, società che si occupa dei bambini e dei ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale.
La Dedaj "lancia" la pratica sportiva
Andrea Ramazzotti

MILANO - Continua l’impegno di Juice Plus+ verso associazioni che operano sul territorio italiano attraverso “Verso il Sol Levante”, progetto di comunicazione volto a incentivare la pratica sportiva. Dopo la prima donazione (avvenuta a settembre) alla palestra di Torre Annunziata con la pugile Irma Testa, questa volta un importante contributo è stato destinato a Briantea84, associazione d’eccellenza nello sviluppo e nella promozione dello sport paralimpico. Madrina della giornata è stata Arjola Dedaj, atleta della Nazionale Italiana Paralimpica di Atletica Leggera che, insieme al marito e guida Emanuele Di Marino, ha partecipato alle Olimpiadi di Rio nel 2016 e ha vinto l’oro mondiale nel salto in lungo a Londra nel 2017. Ora Arjola insegue un sogno, quello di conquistare una medaglia alle prossime Paralimpiadi di Tokyo 2020 per cui si sta qualificando. Il supporto è stato destinato a Briantea84 per sostenere il progetto denominato “Briantea84 Academy”, sviluppato in collaborazione con La Nostra Famiglia, uno tra i principali Istituti in Italia per la cura e la riabilitazione delle persone con disabilità nell’età evolutive che coprirà l’intera stagione sportiva della Scuola Calcio e della Scuola Gioco Basket. La prima è composta da 15 atleti con disabilità intellettivo-relazionale di età compresa tra gli 8 e i 17 anni, che frequentano la struttura educativa “La Nostra Famiglia” di Bosisio Parini. Stesso discorso per la seconda “accademia” che coinvolge ragazzi tra i 7 e i 10 anni. Le due Scuole continueranno il loro progetto sportivo grazie alla partnership che contribuirà a tutte le necessità utili per il regolare svolgimento delle diverse attività: allenamenti settimanali, supporto alla guida tecnica e acquisto del materiale sportivo, con la realizzazione di nuove divise brandizzate Juice Plus+. Inoltre, come accaduto negli anni passati, alcuni dei ragazzi avranno anche la possibilità di vivere in prima persona nuove esperienze, come la partecipazione a eventi e campionati Fisdir o Figc che consentiranno loro di diventare parte integrante di una delle squadre targate Briantea84, condividendo tutte le dinamiche di gruppo dal campo allo spogliatoio. La Dedaj è diventata nel 2019 ambassador di Juice Plus+ e, insieme alle altre 3 atlete azzurre Irma Testa (pugilato), Sara Cardin (karate) ed Elisa Di Francisca (scherma) è protagonista del progetto di comunicazione “Verso il Sol Levante” promosso da Juice Plus+. Gli obiettivi del progetto sono quelli di celebrare uno stile di vita sano e la dedizione delle atlete mentre si preparano alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti