WWE WrestleMania 36 a porte chiuse nel Performance Center

Comunicato ufficiale della World Wrestling Entertainment: momentaneamente sospesi tutti gli eventi correlati
WWE WrestleMania 36 a porte chiuse nel Performance Center
3 min
TagsWWEwrestlingWrestlemania

ORLANDO (Florida) - Ora è ufficiale, WrestleMania 36 sarà a porte chiuse e si terrà nel WWE Performance Center di Orlando. La comunicazione, per certi versi storica e inattesa, è arrivata con una nota ufficiale pubblicata sul sito della compagnia di Vince McMahon: "In collaborazione con i partner locali e con le autorità del governo, WrestleMania e tutti gli eventi collaterali che si dovevano svolgere a Tampa Bay, non si faranno. Tuttavia WrestleMania verrà trasmessa nella notte italiana tra il 5 e il 6 aprile a partire dalla 1.00 e sarà disponibile in pay-per-view sul WWE Network. Al Performance Center di Orlando sarà presente solo il personale necessario allo svolgimento di WrestleMania".

WWE, WrestleMania 36 a porte chiuse

Si è risolto così (almeno per il momento) il dilemma su cosa farne del Super Bowl del wrestling. Da un lato l'esigenza di non vanificare tutte le storie costruite fino a questo momento e (soprattutto) la grande quantità di denaro che sarebbe stata incassata, dall'altro quello di rispettare le norme imposte (o, come nel caso della Florida, solo "consigliate") all'interno degli Stati Uniti per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Anche il wrestling WWE si è dovuto porre delle domande negli ultimi giorni, perché il 5 aprile nel Raymond James Stadium di Tampa si sarebbe dovuto tenere l'evento dell'anno, quello in grado di generare (come minimo) un afflusso di qualcosa come 70mila spettatori allo stadio e ancora di più in giro per la città (nell'edizione di New Orleans di due anni fa, generò un aumento del 2% del Pil per la città), in una manifestazione lunga più di una settimana tra spettacoli correlati (praticamente uno ogni giorno) e vari punti di ritrovo dei fan, come il WWE AXXESS, una sorta di "luna park" degli appassionati, dove è possibile acquistare gadget, conoscere gli atleti e così via: "La cerimonia della Hall of Fame della WWE e NXT TakeOver - ha comunicato ancora la WWE - non avranno luogo come previsto in precedenza. Condivideremo ulteriori dettagli non appena saranno disponibili". Insomma, tutto annullato per non produrre assembramenti (in Florida al momento è consigliato evitarli se costituiti da oltre 40 persone) e garantire sicurezza a fan ed atleti. 

Wrestling WWE, gli highlights di Super ShowDown 2020
Guarda il video
Wrestling WWE, gli highlights di Super ShowDown 2020


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti