ICS e ANCI insieme per finanziamenti a tasso zero dedicati agli enti territoriali

"Per il quinto anno consecutivo ANCI e ICS rinnovano il proprio impegno a favore dell'impiantistica sportiva comunale"
ICS e ANCI insieme per finanziamenti a tasso zero dedicati agli enti territoriali

Sono ripartiti i finanziamenti a tasso zero a sostegno dell’impiantistica sportiva degli Enti Territoriali: “Sport Missione Comune” e “Comuni in Pista”, i bandi dell’Istituto per il Credito Sportivo in collaborazione con l’ANCI, ai quali si aggiunge “Sport Verde Comune”, la nuova misura dedicata agli interventi di efficientamento energetico.

In questa fase delicata per il nostro Paese, l’Istituto per il Credito Sportivo, di concerto con il Governo, continua il suo impegno per far fronte all’emergenza economica causata dall’epidemia da COVID-19, attraverso misure straordinarie per le imprese sportive, ma intende anche fornire strumenti in grado di dare la spinta utile alla ripartenza. Infatti, con queste iniziative il Credito Sportivo e l’ANCI offrono un importante supporto finanziario a tutti i Comuni, le Città Metropolitane, le Province e le Regioni che vogliono investire nello Sport.

È possibile quindi presentare le istanze finalizzate al miglioramento dell’impiantistica sportiva, anche scolastica, e agli investimenti sulle piste ciclabili e i ciclodromi. 200 milioni di euro a disposizione per mutui a tasso fisso fino a 20 anni, da stipulare obbligatoriamente entro il 31/12/2020, per i due bandi che negli ultimi anni hanno consentito la realizzazione di oltre 2.000 cantieri. Entra nel catalogo delle opportunità il nuovo mutuo denominato “Sport Verde Comune”, destinato agli interventi di efficientamento energetico sugli impianti sportivi degli enti locali che prevede il totale abbattimento degli interessi fino a 20 anni di durata, per un importo unitario massimo di € 500.000,00. Garantire il miglioramento qualitativo e quantitativo dell’impiantistica sportiva del Paese rappresenta, per la sua rilevanza e le sue implicazioni sociali, la principale priorità dell’Istituto che con l’ANCI condivide da sempre l’obiettivo ambizioso di favorire micro-sviluppo territoriale capace di creare occupazione stabile e socialità diffusa.

"Per il quinto anno consecutivo ANCI e ICS rinnovano il proprio impegno a favore dell'impiantistica sportiva comunale – ha dichiarato il vicepresidente dell’ANCI e Sindaco di Valdengo Roberto Pella - aggiungendo quest'anno un'agevolazione dedicata all'aspetto green delle nostre infrastrutture, coerentemente con gli obiettivi dell'agenda del Paese e dell'Europa. L’attività sportiva, superata l’emergenza sanitaria COVID-19, dovrà essere la chiave di volta per ricostruire il tessuto sociale e relazionale delle nostre comunità così come per garantire qualità di vita e benessere ai nostri cittadini.”


Il Credito Sportivo rilancia la collaborazione con l’ANCI e i Comuni italiani - dichiara il presidente ICS Andrea Abodi - per favorire nuovi e immediati investimenti pubblici in ambito sportivo, ad alta intensità e utilità sociale. L’obiettivo, nonostante le oggettive difficoltà di questa fase, è almeno di confermare il livello dei finanziamenti erogati nel 2019 a 500 comuni per 200 milioni di euro, che hanno contributo a finalizzare investimenti stimati in mezzo miliardo di euro. Le infrastrutture - prosegue Abodi - sui presupposti di decoro, sicurezza, sostenibilità, accessibilità e intelligenza, ricopriranno un ruolo sempre più importante nell’esperienza sportiva e sociale di chi pratica lo sport a tutti i livelli, con crescente attenzione da dedicare alla salute delle persone che li frequentano e al rispetto dell’ambiente nel quale sono inserite, anche attraverso una estesa, efficace, progressiva e programmata operazione di riqualificazione energetica. A questo proposito - conclude Abodi - avvertiamo la necessità di promuovere e favorire una positiva interazione tra tutte le misure finanziarie pubbliche incentivate, che contribuiscano allo sviluppo di progetti di rigenerazione urbana dedicati agli impianti sportivi, tradizionali e “a cielo aperto”.

SPORT MISSIONE COMUNE: I progetti definitivi o esecutivi dovranno essere relativi alla costruzione, all’ampliamento, all’attrezzatura, alla riqualificazione e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, anche a servizio delle scuole, compresa l'acquisizione delle aree e degli immobili. Ciascun Ente potrà godere del totale abbattimento degli interessi, su uno o più mutui, sino a un importo massimo variabile dai 2 ai 6 milioni di euro in base alle classi demografiche e alla tipologia dell’Ente beneficiario. Le istanze devono essere inviate all’indirizzo PEC sportmissionecomune2020@legalmail.it entro e non oltre le ore 24:00 del 05/12/2020.

COMUNI IN PISTA: I progetti definitivi o esecutivi devono essere relativi a investimenti sulle piste ciclabili, i ciclodromi e le loro strutture di supporto in possesso di determinate caratteristiche. Ciascun Ente ammesso potrà godere del totale abbattimento degli interessi, su uno o più mutui, sino a un importo massimo variabile dai 3 ai 6 milioni di euro in base e alla tipologia dell’Ente beneficiario. Le istanze devono essere inviate all’indirizzo PEC icspisteciclabili2020@legalmail.it entro e non oltre le ore 24:00 del 5 dicembre 2020.

Per interventi relativi esclusivamente all’efficientamento energetico degli impianti sportivi, sono invece riservate le agevolazioni del mutuo “Sport Verde Comune”.
 

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti