Campione di scacchi russo sospeso: sosteneva invasione in Ucraina

Sergej Kariakin è stato squalificato per sei mesi dalla Federazione Scacchistica internazionale
Campione di scacchi russo sospeso: sosteneva invasione in Ucraina© Official Twitter Sergej Kariakin
1 min

Sergej Kariakin, uno dei più forti giocatori al mondo negli scacchi, è stato squalificato per sei mesi da tutte le competizioni ufficiali. La decisione presa dalla Fide (Federazione scacchistica internazionale) arriva dopo che Kariakin aveva manifestato sostegno all'intervento militare russo in Ucraina. Il provvedimento comporterà l'esclusione dal cosiddetto Torneo dei Candidati, in programma nelle prossime settimane, che designerà lo sfidante al titolo di campione mondiale attualmente detenuto dal norvegese Magnus Carlsen.

Kariakin, gran maestro a 12 anni

Kariakin, classe 1990, è nato a Sinferopoli in Crimea, nel 1990. Nel 2003, a soli 12 anni e 7 mesi e da tesserato dell'Ucraina, è diventato grande maestro. Nel 2010 passò alla Russia. Sin dalla fine di febbraio la Fide aveva preso una serie provvedimenti a carico delle federazioni di Russia e Bielorussia.


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti