Corriere dello Sport

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

Golden Gala Star

Alla scoperta dei protagonisti del Golden Gala Pietro Mennea, che si svolgerà giovedì 5 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, tappa della Diamond League. Lo sprinter francese insegue il record europeo di Mennea

 

lunedì 2 giugno 2014 19:04

ROMA - La faccia pulita, Christophe Lemaitre, l'ha prestata per una nobile causa in aiuto degli adolescenti della Francia tutta: una campagna di sensibilizzazione del ministero francese dell'educazione, lanciata un anno fa per denunciare e combattere il bullismo nelle scuole. Il primo essere umano bianco a correre i 100 metri sotto i 10 secondi si è confrontato pubblicamente con la sua esperienza, testimone diretto delle angherìe psicologiche cui è stato oggetto per quattro anni all'epoca della scuola media. Il motivo? Ci deve essere un motivo? Il pretesto, nel suo caso, era il fisico e la lunghezza dei capelli. Il pretesto è sempre tutto ciò che sfugge alla mediocrità del branco. Se differisci in qualcosa, o peggio ancora eccelli, apriti cielo. In una Francia in cui i problemi dell'integrazione nelle scuole e nella società si sono decuplicati da 25 anni a questa parte, il governo ha trovato in Lemaître uno che può dire la sua efficacemente per aiutare le vittime del bullismo a denunciare gli episodi e le difficoltà: "Non bisogna avere paura di parlare, io mi sono rinchiuso in me stesso per non apparire fragile". "Si può essere perseguitati e presi in giro ma diventare lo stesso dei campioni, essere qualcuno". Lui può ben dirlo, perché ha vinto tre medaglie d'oro agli Europei di Barcellona 2010, il bronzo olimpico con la 4x100, e soprattutto lega il suo nome all'impresa mai riuscita a nessuno prima di lui. Sotto i 10 secondi nei 100 con la pelle bianca. Con la pelle bianca??? L'avesse fatto ai tempi della scuola media, apriti cielo!

Per Approfondire