Corriere dello Sport

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

Diamond League al via: a Doha la stella è Gatlin

© REUTERS

Domani la prima tappa del circuito che mette in palio 8 milioni di dollari. Sui 400 c'è l'azzurra Grenot

 

giovedì 14 maggio 2015 20:18

Quattordici meeting, 8 milioni di dollari di montepremi, 40.000 al vincitore della classifica finale di ciascuna disciplina, 10.000 ai vincitori delle singole prove. E’ la Diamond League, che scatta domani da Doha in Qatar. Una formula che negli ultimi anni ha mostrato un po’ la corda e che infatti sempre più sta volgendo gli occhi ai Paesi extra-europei, dove sponsor e Tv mostrano un’interesse maggiore rispetto alla vecchia Europa. Anche perché i grandissimi raramente accettano di sfidarsi. Mentre Justin Gatlin corre domani a Doha, in attesa di esibirsi il 4 giugno al Golden Gala, Usain Bolt fa sapere che dopo New York e Parigi, nella sua personalissima Diamond League ci sarà Bruxelles, l’11 settembre. Possibilità di vederli l’uno contro l’altro? Una sola: ai Mondiali agostani di Pechino.


Gatlin, che non perde da 18 finali consecutive (15 volte sui 100, 3 sui 200), farà così passerella a Doha. “Sono l’uomo da battere” ha annunciato oggi, gonfiando il petto, salvo poi riconoscere che “Bolt non può mai essere snobbato”. “Quest’anno gareggerò di meno rispetto al 2014, ma voglio andare più forte. Vorrei farlo in 9”6-9”7”. L’obiettivo minimo è il 9”69 del record statunitense di Tyson Gay.


Tra gli altri protagonisti attesi a Doha anche il campione olimpico di 5.000 e 10.000, il solamo-britannico Mo Farah, che correrà i 3.000 e darà l’assalto al record europeo del belga-marocchino Mourhit, vecchio di 15 anni (7’26”62). Grandi gare nel triplo maschile (Thamgo, Taylor e la novità cubana Pichardo) e nei 400 femminili (la nostra Grenot contro il meglio del mondo: Richards, McPherson, McCorory, Hasting).

COSI' DOMANI (ora italiana) Ore 16.30 Lungo D: Reese (Usa), Bartoletta (Usa); 16.35 Disco D: Perkovich (Cro); 16.40 Peso U: Hoffa (Usa) Storl (Ger); 17.10 Asta U: Holzdeppe (Ger), Lisek (Pol); 17.25 Alto D: Gordoyeva (Rus), Kasprzycka (Pol), Beitia (Spa); 18.04 400 hs U: Culson (Pur), Jackson (Usa); 18.10 Giavellotto U: Pitkamaki (Fin), Yego (Egy); 18.15 1500 D: Hassan (Ola), Aregawi (Sve); 18.29 800 U: Aman (Eti), Cheruiyot Ken), Bosse (Fra); 18.40 Triplo U. Thamgo (Fra), Pichardo (Cub), Taylor (Usa); 18.41 200 D: Felix (Usa), Ahoure (Civ); 18.52 100hs: Pearson (Aus), Harrison (Usa), Harper (Usa); 19.02 3000 siepi D; 19.23 100 U: Gatlin (Usa), Rodgers (Usa), Carter (Jam), Ogunode (Qat); 19.34 400 D: GRENOT, Richards (Usa), McPherson (Jam), McCorory (Usa), Hasting (Usa); 19.45 3000 U: Farah (Gbr), Soi (Ken), Alamirew (Eti).

IN TV: differita Fox Sports 2HD.

LE TAPPE - Domani: Doha (Qat). Domenica: Shanghai (Cin); 29 maggio: Eugene (Usa); 4 giugno: Roma, Golden Gala; 7 giugno: Birmingham (Gbr); 11 giugno: Oslo (Nor); 13 giugno: New York (Usa); 4 luglio: Parigi (Fra); 9 luglio: Losanna (Svi); 17 luglio: Montecarlo; 24-25 luglio: Londra (Gbr); 30 luglio: Stoccolma (Sve); 3 settembre: Zurigo (Svi); 11 settembre: Bruxelles (Bel).

Per Approfondire