Corriere dello Sport

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

Atletica - RomaOstia il 12 marzo con tanti campioni africani

Atletica - RomaOstia il 12 marzo con tanti campioni africani

La manifestazione ideata da Luciano Duchi festeggia la 43ª edizione: «Ho un sogno, una maratona autunnale a Roma nel 2018».

Sullo stesso argomento

 

martedì 14 febbraio 2017 19:12

Domenica 12 marzo 2017, la data della RomaOstia, 21 km e 97 metri che sono entrati nella storia e nella tradizione dell'atletica italiana su strada. Luciano Duchi la ideò nel 1974, quasi per gioco e con poche centinaia di atleti al via, ha resistito negli anni al proliferare di piccole e grandi gare, consolidando il suo successo ed arrivando ad essere l’evento di corsa su strada più partecipato dagli atleti italiani.
Da cinque anni la RomaOstia grazie all’ “etichetta d’oro” della IAAF, ha dimostrato anche a livello internazionale di essere una manifestazione in grado di rappresentare una grande eccellenza sportiva, plasmata e resa orgogliosamente unica, e perciò amata ed invidiabile, da Luciano Duchi e da tutto il Comitato Organizzatore, composto al 100% da atleti ed appassionati.
Dalla prima edizione tante cose sono cambiate ma non la sostanza: al centro, oggi come allora, resta sempre la corsa e tutti coloro che la praticano e che la amano. Possiamo quindi affermare con orgoglio che la RomaOstia ha contribuito a sdoganare il fenomeno del podismo di massa, valicando qualsiasi limite di genere, ceto, età ed ambizione. Dopo quarantatré anni di impegno e passione incrollabili, la RomaOstia rappresenta il simbolo del running italiano ed alla base di tutto c’è sempre e solo la corsa.

PATRON DUCHI - Luciano Duchi, presidente del comitato organizzatore ha parlato della sua creatura: «Passano gli anni e anche se la fatica si sente di più la RomaOstia resta per me una grande ambizione, che mi spinge a trovare sempre nuovi stimoli per coordinare questo straordinario comitato organizzatore. Credo di averlo fatto in questa maniera per gli ultimi 43 anni: ponendomi sempre nuovi obiettivi e riuscendo a far crescere la RomaOstia anno dopo anno. Torno a precisare che nel 1974 non avrei mai pensato di arrivare a questi lusinghieri risultati: avevamo scelto la via Cristoforo Colombo solo perché rappresentava la strada che ti porta fuori dalla città e verso il mare pensando di promuovere una gara organizzata per divertimento. Oggi la realtà è un'altra e ne siamo fieri. Dopo tante riflessioni e con il bagaglio di esperienze che oggi sento di aver maturato in 50 anni di organizzazioni voglio infine annunciare il mio ultimo obiettivo alla guida di questo comitato organizzatore -ha concluso il patron della RomaOstia - mi piacerebbe organizzare, nell’ottobre-novembre 2018, una maratona a Roma di alto profilo tecnico e non invasiva per la città. A questo progetto vorrei iniziare a lavorare da subito con tutti i soggetti interessati: primo fra tutti la Podistica Solidarietà che ha dichiarato la sua disponibilità. Ovviamente con il necessario benestare della Federazione Italiana di Atletica Leggera e dell’Amministrazione di Roma Capitale».

ELITE – il cast dei partenti si caratterizza per l’usuale notevole livello qualitativo e per le ambizioni con le quali questi atleti si presenteranno a Roma. Nella gara maschile, che lo scorso anno fece parlare di sé per la grande prestazione ottenuta da Kirwa Yego che chiuse in 58’44’’ la sua fatica (terza prestazione all-time sulla mezza maratona), torneranno al via il vincitore dell’edizione 2013 Wilson Kiprop e quello dell’edizione 2014 Aziz Lahababi. Il keniano Kiprop, già campione del mondo di mezza maratona nel 2010 ed al rientro nelle competizioni che contano dopo un periodo di stop ed il marocchino Lahababi, dovranno vedersela con l’ugandese Geoffery Kusuro che fu terzo sul traguardo della Rotonda di Ostia nel 2015 con 59’43’’ dove stabilì anche il primato nazionale ugandese di mezza maratona.
Ad insidiare questo terzetto di esperti ci sarà l’etiope Guye Adola che nella sua carriera ha corso i 10 mila metri in 27’09’’ e la mezza maratona il 59’09’’. Adola vanta un terzo posto nel 2014 ai Campionati Mondiali di Mezza Maratona e lo scorso anno ha guidato la nazionale dell’Etiopia nell’avventura olimpica, dopo aver stravinto i trials etiopi.
LE DONNE - In campo femminile il cast delle atlete al via si compone di fondiste di straordinaria esperienza.
Il pubblico della RomaOstia conosce già la keniana Angela Tanui che fu seconda lo scorso anno in 1h07’16’’ e che quest’anno torna in gara con la motivazione di rivedere in meglio prestazione e posizione.
 Mentre nel 2016 la Tanui abdicò la vittoria nei metri finali della gara in favore dell’esordiente etiope Debele Degefa, che vinse in 1h07’08’’, quest’anno avrà come avversarie l’etiope Aberu Kebede, che vanta la vittoria alla maratona di Berlino 2016 e, sempre lo scorso anno, un eccellente quarto posto alla maratona di Tokio, insieme alla keniana Gladys Cherono, anch’essa vincitrice nel 2015 della maratona di Berlino e lo scorso anno seconda con personal best alla mezza di Ras Al Khaimah in 1h06’07’’.  Aberu Kebede vanta un personale in maratona di 2h20’45’’ mentre Gladys Cherono, annovera uno straordinario 2h19’25’’ che vale la settima posizione all time sulla distanza.
 Tra queste tre atlete potrebbe inserirsi anche Rebecca Chesire vincitrice nel 2016 della maratona di Singapore e vincitrice nel 2015 della Stramilano, nella quale ha fissato il suo personale a 1h08’21’’.
GLI ITALIANI - Per quanto riguarda gli atleti italiani in gara bisogna precisare che la RomaOstia risentirà della concomitanza con i Campionati Italiani di Corsa Campestre che si svolgeranno domenica 12 marzo a Gubbio. Al momento è possibile confermare la sola presenza dell’atleta delle Fiamme Gialle Rosaria Console che tornerà a correre la RomaOstia dopo un’assenza che dura dal 2013. Corse per la prima volta la RomaOstia nel 2003 piazzandosi al secondo posto e da quella volta si è ripresentata in gara per ben 7 volte (l’ultima nel 2013 dopo la seconda gravidanza) vincendo nel 2005 con 1h09’34’’.
 
EXPO - L’Expo RomaOstia quest’anno si trasferisce all’interno del nuovissimo e modernissimo Flagship Store Roma Cisalfa in piazza Guglielmo Marconi al lato del famoso Obelisco dell’EUR. All’interno di questa nuova location l’Expo RomaOstia resterà il punto di ritrovo per tutti i runner iscritti che lo visiteranno per ritirare il loro pettorale di gara insieme alla maglia e gym sack Adidas. Ad attenderli ci saranno tre intense giornate di animazione e divertimento grazie ai partner di RomaOstia ed alla musica dei dj di Dimensione Suono Roma.
 Orari e giornate di apertura: Giovedì 9 Marzo – 15:00-19:00 – Venerdì 10 Marzo 10:00-19:00 – Sabato 11 Marzo 10:00-20:00
 
FITWALKING – La RomaOstia non è ad esclusivo appannaggio dei runners; dal 2016 infatti anche i fitwalkers possono partecipare alla regina delle corse su strada italiane. Allo scopo di incentivare questa salutare pratica e di consentire a tutti gli interessati di avvicinarsi a questo fantastico mondo non competitivo le iscrizioni alla prova di fitwalking della RomaOstia resteranno aperte, salvo raggiungimento del numero massimo, fino alla chiusura dell’Expo RomaOstia di sabato 11 marzo.
 
EUROMA2RUN – La non competitiva – la Euroma2run è la gara non competitiva di 5 chilometri abbinata alla RomaOstia. Tutti possono partecipare e tutti possono divertirsi correndo o camminando sul tracciato che ricalca i primi 5 velocissimi chilometri, nel centro dell’EUR, della RomaOstia agonistica e che termina all’interno del Centro Commerciale Euroma2.

 

Articoli correlati

Commenti