Doping, caso Schwazer: condannati medici Fidal

Favoreggiamento nei confronti dell'ex campione olimpico: due anni di pena per Fiorella e Fischetto, nove mesi per l'ex dirigente Bottiglieri. Il legale Brandstaetter: «Schwazer ha detto la verità»
Doping, caso Schwazer: condannati medici Fidal© ANSA
TagsDoping

ROMA - Il tribunale di Bolzano ha condannato a due anni ciascuno i medici della Federazione Italiana di Atletica Leggera Pierluigi Fiorella e Giuseppe Fischetto, accusati di favoreggiamento nell'ambito di un filone del caso doping Alex Schwazer. L'ex dirigente del settore tecnico della Fidal, Rita Bottiglieri, è stata invece condannata a 9 mesi. L'accusa aveva chiesto per Fiorella un anno e dieci mesi, mentre per Fischetto un anno e otto mesi e per Bottiglieri invece l'assoluzione per mancanza di prove.

SCHWAZER - «La sentenza del tribunale di Bolzano contro i medici Fidal conferma che Alex Schwazer davanti ai giudici ha detto la verità. Questo per noi è una importante conferma». Lo ha detto il legale dell'ex marciatore, l'avvocato Gerhard Brandstaetter. «Prima di commentare una sentenza, alla quale non ho direttamente assistito, voglio comunque vedere e leggere le motivazioni». Brandstaetter si è detto fiducioso anche per quanto riguarda il braccio di ferro, che ormai va avanti da mesi, tra Bolzano e Colonia per la consegna delle provette d'urina e l'atteso controesame in Italia. «Una disposizione di un tribunale non può semplicemente essere ignorata. Attendiamo con fiducia la prossima settimana altrimenti intraprenderemo provvedimenti giuridici», ha concluso.

Schwazer: positivo alle controanalisi
Guarda il video
Schwazer: positivo alle controanalisi

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti