Diamond League, Tortu: "Non vedo l'ora". Tamberi sfida Barshim

A Doha Gimbo sarà in pedana nell'alto per la prima uscita stagionale all'aperto e se la vedrà anche con l'amico con cui condivise l'oro a Tokyo
Diamond League, Tortu: "Non vedo l'ora". Tamberi sfida Barshim© EPA
TagsAtleticaDiamond LeagueTortu

ROMA - Torna la grande atletica 'outdoor' con la tappa inaugurale della Wanda Diamond League 2022 e tanti big azzurri in gara domani a Doha, meeting che sarà trasmesso in diretta su Rai 2 dalle 18.30 alle 19.40. Per gli appassionati, ma anche per il pubblico generalista, ci sarà quindi l'opportunità di seguire in chiaro il debutto stagionale del campione olimpico Gianmarco Tamberi nel salto in alto, i primi 200 metri dell'anno di Filippo Tortu, i 3.000 di Nadia Battocletti e le siepi di Ahmed Abdelwahed, insieme a tutte le altre star internazionali del principale circuito mondiale di meeting. A Doha Tamberi sarà in pedana nell'alto per la prima uscita stagionale all'aperto, dopo il bronzo mondiale indoor di Belgrado con 2,31, unica gara del suo 2022. Ritroverà il qatarino Mutaz Barshim, amico e rivale, con cui ha condiviso l'oro di Tokyo (la sfida si rinnoverà anche al Golden Gala) e si confronterà con quello che ha definito "il miglior saltatore del momento", ovvero il coreano Woo Sang-hyeok, campione del mondo indoor a Belgrado, capace di 2,36 nella stagione al coperto.

Tamberi, che forza!
Guarda il video
Tamberi, che forza!

La gara di Tortu 

Nei 200 metri Filippo Tortu, dopo il debutto da 10.24 nei 100 a Nairobi, va sui blocchi di una gara che si annuncia galattica, con il campione olimpico Andre De Grasse (Canada), il campione del mondo Noah Lyles (Usa) e l'argento olimpico dei 100 Fred Kerley (Usa). "Sono arrivato a Doha domenica notte e ho avuto qualche giorno per acclimatarmi - dice Tortu -. È una bella emozione tornare dove sono entrato in finale ai Mondiali del 2019 e non vedo l'ora di scendere in gara domani sera. L'esordio strano di Nairobi mi ha lasciato addosso una sensazione di non completezza che vorrei colmare domani sera. Sono molto carico e concentrato". Per la 22enne Nadia Battocletti, settima nei 5.000 dell'Olimpiade di Tokyo, l'impegno è sui 3.000 metri, distanza che nelle indoor l'ha vista appropriarsi del record italiano.

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti