Jacobs ha detto sì: tutti i retroscena del matrimonio

Il campione di Tokyo ha sposato la sua compagna Nicole: nozze da favola sul Lago di Garda
Jacobs ha detto sì: tutti i retroscena del matrimonio© LAPRESSE
3 min
Francesca Fanelli
TagsJacobs

Bello come l’oro. Sì, sì da togliere il respiro. «Tanti auguri alla parte migliore di me. Ti amo da morire e tra poco coroniamo il nostro sogno». Detto fatto e per uno che ha vinto i 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo vale più di una promessa (social). Così si sono detti sì, ieri sul lago di Garda, Marcell Jacobs e Nicole Daza che festeggiava anche il compleanno (29, auguri doppi) per unire l’occasione a una scelta di vita. Perché cambia e cambierà eccome, non a caso o anche per ironia del ruolo Marcell aveva fatto baldoria per il suo addio al celibato, qualche giorno fa a Roma, simpaticamente vestito da galeotto con tanto di tutina a fasce, cappelletto e manette. E a fuggire ci avrebbe messo un attimo.

Marcell Jacobs e Nicole Daza sposi: le FOTO del matrimonio da favola sul Lago di Garda
Guarda la gallery
Marcell Jacobs e Nicole Daza sposi: le FOTO del matrimonio da favola sul Lago di Garda


Vigilia lunga - ieri e ieri l’altro - per la coppia che vive insieme e ha due figli - Anthony e Meghan - di tre anni e poco più di uno, che hanno condiviso minuto per minuto la preparazione delle nozze un po’ in braccio a mamma e un po’ a papà, atletici entrambi per fortuna, che hanno accolto i parenti, stemperato l’ansia con qualche massaggio e controllato che tutto fosse perfetto. Poi un breve viaggio in barca sul lago per raggiungere la torre e pronunciare il sì.

Smoking nero di Armani, scarpe di vernice e occhiali da sole (all’inizio c’era) per Marcell, abituato a essere protagonista sulle piste e in abiti decisamente più succinti. Lei, Nicole, capelli neri legati sulla nuca, è arrivata con una mise mozzafiato in bianco, stile sirena, corpetto tempestato di cristalli, e come nelle favole che si rispettano un lungo velo vaporoso a seguirla.

Cerimonia a Gardone Riviera, rito civile nella dannunziana Torre San Marco, presenti meno di 200 invitati (dicono 170) tra parenti, amici di una vita e famosi (Malagò), anche sportivi (Desalu e Tamberi). Jacobs era partito dal porto vecchio di Desenzano - dove è cresciuto e ha iniziato la sua carriera di atleta - accompagnato in barca da mamma Viviana, ad accoglierlo un lungo applauso sciogli tensione. Come prima di una gara, quando guardi fisso l’obiettivo davanti a te. E lo sanno bene Federica Pellegrini e Matteo Giunta, Gianmarco Tamberi e Chiara Bontempi, le altre due coppie di campioni che si sono detti sì in questa strana estate di nozze olimpioniche.

Atletica, Jacobs torna a correre
Guarda il video
Atletica, Jacobs torna a correre


Commenti