Europei U23, Guerra d'argento sui 10mila! Kaddari e Ricci in finale

L'azzurro chiude con il tempo di 29:11.86 alle spalle del britannico Leonard. Nei 200 metri, bene la sarda e il laziale
Europei U23, Guerra d'argento sui 10mila! Kaddari e Ricci in finale
2 min

ESPOO (FINLANDIA) - Giornata da incorniciare per l'Italia nell'ultima giornata di gare agli Europei Under 23 di atletica, in corso di svolgimento a Espoo, Finlandia. Francesco Guerra conquista l'argento sui 10mila metri con il tempo di 29:11.86 e alle spalle del britannico Rory Leonard (29:08.33). L'atleta laziale, allievo di Vittorio Di Saverio, vince così il primo alloro internazionale della carriera e chiude in bellezza questa kermesse dopo il nono posto ottenuto sui 5mila metri. Grazie al successo di Guerra, l'Italia sale a quota 9 nel medagliere: un oro, sei argenti e due bronzi.

Europei U23, 200 metri: Kaddari e Ricci in finale

Le altre note liete della giornata finlandese arrivano da Dalia Kaddari che ha vinto la prima semifinale dei 200 metri con il crono di 23.77, davanti alla belga Delphine Nkansa (23.93) e la polacca Monika Romaszko (23.95). Prestazione che vale alla 22enne di Cagliari il quinto tempo complessivo di ammissione alla finale: oggi pomeriggio andrà a caccia di una medaglia, con il sogno di confermare il titolo vinto due anni fa. La cagliaritana dovrà però fare i conti con la tedesca Talea Prepens (23.51) e con la greca greca Polyniki Emmanouilidou (23.61).  Vola nella finale dei 200 anche Marco Ricci: nel penultimo atto della rassegna continentale, il 21enne di Velletri chiude in terza posizione (21.28) alle spalle dell’israeliano Blessing Afrifah (21.14) e dell’olandese Xavi Mo-Ajok (21.21).

Bertoldo quinto nella 400 ostacoli, attesa nel disco femminile

Sui 400 ostacoli, Michele Bertoldo non va oltre la quinta posizione (50.12) in una gara dominata dal duo turco formato da Ismail Nezir (49.19) e Berke Akcam (49.48). Grande attesa per la gara del lancio del disco femminile con le azzurre Emily Conte e Diletta Fortuna. Nel pomeriggio, ecco la gara di salto in lungo con la favoritissima Larissa Iapichino e quella della 4×400 maschile: l'Italia sogna il podio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti