Canoa
0

Canoa, storico trionfo azzurro in Coppa del Mondo

Quattro medaglie (due ori) nella prima e unica gara internazionale in calendario per la canoa velocità a Szeged in Ungheria

Canoa, storico trionfo azzurro in Coppa del Mondo

ROMA - E' stato un vero trionfo azzurro quello andato in scena sulle acque del bacino ungherese di Szeged in occasione dell'unica gara in calendario internazionale per la canoa velocità. Sono state quattro le medaglie conquistate nella prima giornata di regate: due ori, un argento e un bronzo. L'Italia è al secondo posto nel medagliere della competizione dietro ai padroni di casa dell'Ungheria, in testa con sette medaglie. Seguono Portogallo, Spagna e Ucraina a quota tre. Domani, domenica, la seconda giornata di gare con gli azzurri impegnati nelle finali del K2 e C2 1.000 metri, nel K4 500, nel C1 500 e nelle prove di fondo sui 5.000 metri. Oggi si è assistito alla splendida vittoria di Andrea Domenico Di Liberto sulla distanza sprint dei 200 metri: il siciliano della Canottieri Trinacria è subito partito forte e ha mantenuto un lieve vantaggio sugli avversari fino alla linea del traguardo, facendo segnare l'ottimo tempo di 34.80, davanti all'ungherese Kolos Csizmadia e al serbo Marko Dragosavijevic. Ma questo non è stato l'unico squillo di tromba della spedizione azzurra: poco dopo è salito sul podio l'atleta delle Fiamme Oro Carlo Tacchini nella gara del C1 1.000 metri, fermando il cronometro sul tempo di 3.51.74 alle spalle del moldavo Serghei Tarnovschi, oro in 3.51.33 e davanti al francese Adrien Bart (3.51.90) bronzo, con il quale ha duellato in un avvincente punta a punta per tutto il percorso di gara. Grande prestazione poi per la coppia delle Fiamme Oro formata da Nicolae Cracium e Daniele Santini, che ha conquistato la medaglia d'oro nel C2 500 metri. L'equipaggio azzurro ha condotto la gara fin dai primi metri dopo lo starter e ha chiuso con il tempo di 1.38.90, davanti alla Romania e all'Ucraina. Il quarto metallo azzurro, questa volta di bronzo, è stato conquistato nel K2 500 metri dalla giovane coppia di canoisti formata da Giulio Bernocchi (Cus Milano) e Luca Boscolo Meneguolo (Sc Padova), dietro ai due equipaggi spagnoli, oro e argento nella specialità. Nel K1 200 metri femminile Francesca Genzo (Fiamme Azzurre) ha sfiorato il podio giungendo quarta con il tempo di 41.24 dopo aver dominato le batterie e la semifinale. Stessa posizione anche per l'atleta Alessandro Gnecchi (Cs Carabinieri) nella tiratissima finale del K1 500 metri, quarto con il tempo di 1.39.26. Grande soddisfazione per il presidente federale Luciano Buonfiglio, appena rieletto dall'Assemblea, e per il responsabile tecnico Oreste Perri, entrambi visibilmente emozionati nel villaggio atleti del bacino ungherese, considerato da sempre la culla della pagaia europea e mondiale. Domani, seconda e ultima giornata di gare, si spera in un'altra pagina da ricordare per la pagaia azzurra.

Tutte le notizie di Canoa

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti